Cronaca

Anche dal Genoa un aiuto per Abraham e Potter, ma non basta ancora

Per arrivare agli oltre settemila euro necessari per pagare la clinica veterinaria si è mosso anche Petar Brlek, ma la cifra non è ancora stata raggiunta e dal canile rinnovano l'appello a continuare a donare

Prosegue la raccolta fondi per pagare la clinica dove sono stati operati Abraham e Potter, due ospiti del canile municipale di Genova. A prendere a cuore la loro storia è stato anche il calciatore del Genoa, Petar Brlek, autore di una generosa donazione. Ma ancora, per arrivare al totale di 7.110 euro, mancano circa duemila euro (dato aggiornato alle 15 del 23 dicembre).

Abraham e Potter sono stati trovati vaganti e portati in canile, magrissimi, e con le zampe posteriori deformate. Entrambi sono stati visitati in una clinica e dopo aver fatto la tac, i veterinari hanno stabilito che avrebbero dovuto subire un intervento il prima possibile.

Nonostante le agevolazioni, gli interventi sono stati molto costosi. «Le operazioni sono andate bene - fanno sapere dal canile -, Potter è stato operato a una zampa, Abraham a entrambe le zampe. Piano piano stanno recuperando, e ci teniamo a ringraziare, di cuore, le moltissime persone che hanno donato per loro. Abbiamo bisogno ancora di aiuto per poter saldare la clinica, vi chiediamo di non abbandonarci perché noi faremo sempre il possibile per rendere migliore la loro vita e quella di tutti i nostri ospiti».

Per donare

Tramite Bonifico: IT42E0501801400000016879660 intestato a U.N.A. GENOVA ONLUS.
Causale: Abraham e Potter 

PayPal: donazioni@unaonlusgenova.org

Postepay:
N. 5333 1710 8875 6529
Intestata a Debora Paulli. 
( il codice fiscale verrà comunicato in privato) 

Satispay:
https://tag.satispay.com/unacanilege

Per info 
010 8979374 
3932363452 
https://unaonlusgenova.org/donazioni/

Per seguire l'evento creato su Facebook con gli ultimi aggiornamenti clicca qui https://www.facebook.com/events/215975450130573/?active_tab=discussion

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche dal Genoa un aiuto per Abraham e Potter, ma non basta ancora

GenovaToday è in caricamento