menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo morto a Marassi, padre accusa il Gaslini

La tragedia avvenuta venerdì 24 agosto solleva uno strascico di polemiche, il papà del bambino accusa il pronto Soccorso del Gaslini per alcune rassicurazioni fornite al telefono

Genova - Dopo la tragedia che ha visto un bambino di 4 anni perdere la vita a Marassi, c’è spazio per le polemiche. Il padre del bambino, ancora sotto shock per l’accaduto, accusa l’ospedale Gaslini: «Nostro figlio stava male ma non pensavamo che potesse morire. Giovedì sera quando abbiamo visto che la temperatura non si abbassava abbiamo chiamato il pronto soccorso del Gaslini ma ci hanno tranquillizzato e detto che la terapia era giusta e ci voleva qualche giorno per guarire».

Sulla morte del piccolo stanno indagando i carabinieri, ma non è ancora stata avviata alcuna indagine interna: «Verso le 3 il bimbo sembrava stare meglio e si è addormentato sul divano tra le braccia della mamma. Ieri mattina sono andato a lavorare ma mia moglie mi ha chiamato e mi ha detto che il piccolo non respirava più. Così abbiamo chiamato il 118 ma purtroppo non c'era nulla da fare».

Immediata la replica del Gaslini: «Non è prassi di questo ospedale fare diagnosi per telefono, tantomeno in un presidio come il pronto soccorso».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento