menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pestavano a sangue chi non pagava, 42 indagati per traffico di cocaina

L’operazione della polizia di Asti si è svolta in collaborazione con le Squadre mobili di diverse città, fra cui Genova

Anche la Squadra mobile di Genova ha preso parte alle fasi conclusive dell'operazione 'Fiori dell'Est 2019', durante le quali sono state eseguite 20 misure cautelari nei confronti di più gruppi criminali composti da italiani e stranieri che acquistavano la droga dall'Albania per smerciarla nelle piazze di spaccio di Asti.

A finire in carcere sono stati in 13 mentre altri quattro sono stati sottoposti agli arresti domiciliari e i restanti all'obbligo della presentazione alla Polizia giudiziaria. Gli indagati nel corso dell’indagine sono stati 42 e devono rispondere anche di rapine, estorsioni e lesioni personali.

L'attività investigativa, ha preso avvio nel gennaio 2019 quando i poliziotti hanno scoperto l’esistenza di una complessa rete di spacciatori e fornitori nella provincia astigiana. Mesi di intercettazione e di servizi di osservazione hanno delineato uno spaccato dell'attività illecita degli indagati, che, organizzati in gruppi distinti, alcuni dei quali in contatto tra loro, avevano costruito una redditizia attività di spaccio, soprattutto di cocaina.

Le numerose cessioni di droga erano sempre precedute da un'attenta attività di perlustrazione in auto o in scooter, delle zone individuate per gli incontri, allo scopo di verificare la presenza delle Forze dell’ordine. Gli spacciatori, per la maggior parte pregiudicati, in alcune occasioni si sono resi responsabili anche di agguati nei confronti degli acquirenti per il recupero dei crediti dovuti.

Oltre a subire minacce, le vittime riportavano anche lesioni fisiche serie. Nel corso delle indagini è stato valutato un giro d’affari di circa 350mila euro. L’operazione si è svolta in collaborazione con le Squadre mobili di Torino, Alessandria, Cuneo, Vercelli, Novara, Verbania, Biella, Aosta, Genova e Pavia e con l’ausilio del Reparto prevenzione crimine di Torino e di sei Unità cinofile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo cimitero Camogli, il cronoprogramma dei lavori

  • Coronavirus

    Covid, in Liguria 248 nuovi positivi, 11 nuovi ospedalizzati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento