Cronaca

In vacanza ad Artesina, sfasciano l'appartamento: denunciati 5 genovesi

L'accusa, formalizzata dai carabinieri di Mondovì, è di danneggiamento aggravato in concorso: i giovani avevano affittato la casa da Capodanno all'Epifania, e l'hanno lasciato in condizioni disastrose

Mobili distrutti, porta d’ingresso divelta, addirittura buchi nei muri: così si è presentato alla proprietaria l’appartamento di Artesina che aveva dato in affitto ad alcuni giovani genovesi, in vacanza nella frequentata località sciistica piemontese nel periodo che va da Capodanno all’Epifania.

L’appartamento in località Frabosa Sottana era stato affittato sino al 7 gennaio da tre 17enni e due 18enni che avevano deciso di festeggiare il nuovo anno sulla neve. Al termine del periodo pattuito, però, la proprietaria non ha più avuto notizie dal gruppo di ragazzi, né si è vista restituire le chiavi. Ha quindi avvisato i carabinieri, chiedendo di andare a controllare, e una volta sul posto i militari della Compagnia di Mondovì hanno trovato la porta semidistrutta temendo subito il peggio, magari un’aggressione o una rapina finita male.

Entrati in casa, i carabinieri si sono accorti però che l’appartamento era stato in realtà vandalizzato, e che gli affittuari se n’erano ormai andati. Un controllo con i vicini ha confermato che nel corso della settimana si erano più volte sentiti rumori molesti, schiamazzi e grida provenienti proprio dall’abitazione dei giovani genovesi. Che sono quindi stati denunciati alla Procura di Cuneo e al Tribunale dei Minorenni di Torino con l’accusa di concorso in danneggiamento aggravato: rischiano una condanna sino a tre anni di reclusione, e dovranno risarcire interamente la proprietaria dell’appartamento.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In vacanza ad Artesina, sfasciano l'appartamento: denunciati 5 genovesi

GenovaToday è in caricamento