Cronaca Sturla / Largo Gerolamo Gaslini

Alessandro Siani al Gaslini, donazione e visita

L'artista si è intrattenuto tutto il pomeriggio nei reparti per portare un sorriso ai piccoli degenti dell'ospedale pediatrico genovese

«I bambini i genitori e i medici sono come cuore anima e mente, io da oggi vorrei essere per loro almeno un abbraccio» lo ha detto ieri l'attore e regista Alessandro Siani in occasione dell'inaugurazione dello strumento donato alla Cardiochirurgia dell'Istituto Gaslini.

E di abbracci ne ha distribuito tantissimi a bimbi, genitori e nonni, portando non solo un sorriso, ma vicinanza e comprensione in alcuni dei reparti più impegnativi dell'ospedale pediatrico genovese.

Dal piccolo paziente oncologico di 10 anni che ha avuto a sorpresa una mezz'ora di visita privata tutta per lui, ai piccoli ricoverati nei tre reparti di Cardiochirurgia, Chirurgia e Neurochirurgia, l'artista partenopeo non si è risparmiato nel firmare autografi, farsi fotografare con i suoi piccoli fan, abbracciare e fare battute, ma sempre con l'umanità e la delicatezza appropriata a un contesto impegnativo come i reparti visitati.

Il presidente dell'Istituto Gaslini, Pietro Pongiglione, ha voluto ringraziare Alessandro Siani per la sua gradita presenza e per la generosa donazione, che ha permesso all'ospedale di acquisire un elemento per autotrasfusione intraoperatoria per gli interventi di cardiochirurgia, donato con parte del ricavato della partecipazione dell'artista al Festival di Sanremo 2014.

Ringraziamenti all'artista sono arrivati anche dalla Vicepresidente e Assessore alla Sanità della Regione Liguria, Sonia Viale, ieri presente in Istituto alla cerimonia di inaugurazione dello strumento donato, che ha poi effettuato una visita ai reparti dell'ospedale pediatrico accompagnata dal direttore generale Paolo Petralia e dal presidente Pietro Pongiglione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro Siani al Gaslini, donazione e visita

GenovaToday è in caricamento