menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Notte violenta nei vicoli: risse e due accoltellamenti

Due interventi della polizia nella notte nei vicoli di Genova per altrettanti accoltellamenti davanti ad un locale di Salita del Prione e in una rissa scoppiata in zona Mura delle Grazie

Cresce la paura nei vicoli, con altri due episodi di accoltellamenti nel centro storico venerdì sera. Sono stati due infatti gli interventi effettuati dalla Polizia questa notte. Il primo presso il pronto soccorso dell’ospedale Galliera dove è stato medicato un trentacinquenne genovese per ferite da arma da taglio ad entrambe le gambe, giudicate guaribili dai medici in 7 giorni.

L’uomo ha dichiarato agli agenti di essere stato aggredito per futili motivi, poco prima, mentre si trovava all’esterno di un locale di Salita del Prione, da una coppia di tossicodipendenti mai visti in zona. Durante il diverbio la donna, seduta sui gradini della via, si è alzata e si avvicinata al genovese colpendolo con un coltello alle gambe, per poi darsi alla fuga con il compagno facendo perdere le proprie tracce. Le ricerche degli aggressori, effettuate dagli agenti nella zona segnalata, hanno dato esito negativo.

Il secondo intervento a circa un’ora di distanza dal primo, quando è arrivata al 113 la segnalazione di una violenta lite fra tre cittadini stranieri in zona Mura delle Grazie. La volante del Commissariato Centro, immediatamente allertata, durante il tragitto ha appreso che uno dei contendenti, un marocchino di 27 anni, era rimasto a terra ferito ed era stato soccorso da un poliziotto libero dal servizio che transitava nella zona, mentre gli altri due si erano allontanati verso piazza Cavour.

Qualche minuto dopo, gli operatori hanno individuato uno dei due fuggitivi in via San Giorgio, mentre cercava di dileguarsi e, poco distante, un coltello sporco di sangue abbandonato in strada . Il giovane, un 18enne senegalese, riportando vistose ferite alle braccia, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Galliera dove è stato medicato unitamente al magrebino precedentemente soccorso. Il primo è stato dimesso con una prognosi di 8 giorni per ferite da taglio ad entrambi gli avambracci, mentre il secondo, riportando la frattura del piatto tibiale e ferite da taglio al gomito e alla scapola, è stato giudicato guaribile in 30 giorni. Poiché non è stato possibile ricostruire nel dettaglio l’azione delittuosa, entrambi i soggetti sono stati denunciati per il reato di lesioni aggravate, mentre il senegalese, irregolare, è stato altresì denunciato per la violazione della normativa sull’immigrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento