rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità Camogli

In Liguria ci sono 60 milioni di turisti non censiti: i dati del Consorzio Portofino Coast

Le statistiche sulle presenze turistiche in Regione tengono conto degli ingressi registrati in strutture alberghiere, mentre non sono conteggiati tutti coloro che soggiornano in appartamenti e case private

Sarebbero circa 60 milioni i turisti che, in un anno, scelgono appartamenti privati per passare le vacanze in Liguria e che, dunque, non sono stati censiti dalle strutture alberghiere e non sono entrati nelle statistiche: questo è quanto è emerso dall'incontro organizzato il 21 marzo a Camogli dal Consorzio Portofino Coast, intitolato "Oltre il Pnrr: Idee e risorse per il turismi del territorio". Obiettivo, analizzare i dati del turismo ligure nelle ultime stagioni.

Mentre gli ingressi ufficiali che risultano dai soggiorni in strutture alberghiere nella nostra regione sono circa 15 milioni, coloro che optano per gli appartamenti privati non vengono conteggiati nei dati degli ingressi turistici regionali, che pertanto non fornirebbero un dato completo sulle presenze nel territorio.

Concetta Orlando, segretaria generale della Città Metropolitana di Genova, ha sottolineato che in Liguria, secondo gli ultimi rilievi ufficiali, ci sarebbero 28 mila appartamenti ad uso turistico, di cui la grande maggioranza - circa 21 mila - sono localizzati nelle aree costiere. Una sproporzione che spiega perché i turisti che frequentano case e appartamenti privati siano un numero quattro volte superiore agli ospiti degli hotel.

Gavino Maresu, docente di gestione delle imprese e degli eventi turistici all'Università di Genova, presente al convegno in qualità di moderatore, ha affermato che questi dati rappresentato una stortura del settore che preclude un certo tipo di sviluppo.

Il convegno si è poi concentrato sui 2,4 miliardi di euro che il pnrr ha riservato al comparto turistico regionale. Anci, Regione Liguria e Camera di Commercio hanno spiegato quali sono le opportunità per gli operatori del settore, che sono raggruppate in due asset principali: il green e la digitalizzazione.

Il convegno sul pnrr è stato il primo in presenza dall'inizio della pandemia per Portofino Coast, i lavori si sono aperti con un saluto da parte del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Liguria ci sono 60 milioni di turisti non censiti: i dati del Consorzio Portofino Coast

GenovaToday è in caricamento