Coronavirus

Una targa per la squadra di "campioni" che ha combattuto il coronavirus: la consegna al Ferraris

Prima del match Genoa-Parma, le autorità hanno consegnato un riconoscimento a 8 rappresentanti di medici, infermieri, operatori socio-sanitari e pubbliche assistenze che hanno lottato durante l'emergenza sanitaria

Una squadra composta non da giocatori di calcio, ma da medici, infermieri, operatori sociosanitari e pubbliche assistenze che hanno lottato per music contro l’emergenza coronavirus: a loro è stata consegnata, poco prima dell’inizio del march Genoa-Parma, una targa di ringraziamento da parte delle autorità.

La targa è stata consegnata dal presidente della Regione Giovanni Tot e dal sindaco Marco Bucci a una delegazione di operatori sanitari, che si sono riuniti sul campo del Ferraris prima della partita: «Un minuto di silenzio per chi non c'è più. Un grazie per chi ha lottato per noi - è stato il commento di Toti - Così è ripreso il campionato di calcio allo stadio Luigi Ferraris di Genova. Grazie, siete voi la “più grande squadra di Genova e della Liguria”, che tifano per voi».

A ricevere la targa sono stati Gustavo Zacarias, infermiere all’ospedale San Martino; Roberto De Sciciolo operatore socio-sanitario del San Martino; Patrizia Guido, medico all’ospedale Galliera di Genova; Loredana Mariotti, coordinatrice infermieristica al Galliera; Armando Tagliavacche, medico al Villa Scassi; Roberta Merlo, infermiera all’ospedale di Sampierdarena; Patrik Balza, responsabile Protezione Civile Anpas Liguria e responsabile organizzativo servizio sanitario stadio Ferraris; e Filippo Arcidiacono, direttore scientifico Anpas Liguria e responsabile medico servizio sanitario stadio Ferraris.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una targa per la squadra di "campioni" che ha combattuto il coronavirus: la consegna al Ferraris

GenovaToday è in caricamento