Sanità, cambio ai vertici in Liguria: sostituito il commissario di Alisa, 7 nuovi "super manager"

Walter Locatelli lascia il posto a Francesco Quaglia, l'Asl 3 genovese è l'unica a mantenere l'attuale direttore: ecco cosa cambia

Il nuovo anni inizia con un cambio ai vertici di Alisa, l’azienda sanitaria ligure spesso criticata dall’opposizione per l’orientamento “lombardo” impostato dall’ex assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, con il placet del presidente della Regione Giovanni Toti (che mantiene la delega alla Sanità).

Il cambiamento, fortemente influenzato dalla pandemia di coronavirus, parte dal vertice, appunto, e scende a cascata, con un’unica eccezione: Luigi Bottaro è l’unico dirigente Asl (Asl 3 genovese, per la precisione) a restare al suo posto. I nuovi “super manager” sanitari in totale sono 7, e cambia anche il commissario straordinario di Alisa.

Rimosso infatti Walter Locatelli, per lungo tempo direttore generale della Asl di Milano prima di arrivare a Genova e sostituito da Francesco Quaglia, direttore generale del Dipartimento Salute e servizi sociali della Liguria, che resterà commissario ad interim per sei mesi. Al fianco di Quaglia, nel ruolo di sub-commissari, ci saranno Filippo Ansaldi, già responsabile prevenzione di Alisa e uno dei membri della task force contro il Covid, Daniela Troiano, ex direttore generale dell’Asl 5 spezzina, e il responsabile del dipartimento Emergenze, Angelo Gratarola.

Sul fronte singole Asl, resta Bottaro ma saltano i dirigenti delle altre 4: la Asl 4 del Tigullio sarà diretta da Paolo Petralia, ex direttore generale del Gaslini  (che sostituisce Bruna Rebagliati), in Asl 5 spezzina arriva Paolo Cavagnaro, che prende il posto di Daniela Troiano. Nella Asl 2 savonese nominato Marco Damonte Prioli, già direttore generale nell’Asl 1 imperiese, dove prende il suo posto Silvio Falco.

Cambio ai vertici anche per il policlinico San Martino, hub regionale per la gestione del coronavirus: al posto di Giovanni Ucci è stato nominato Salvatore Giuffrida, già direttore amministrativo dell’ospedale.

«Abbiamo cercato di valorizzare le esperienze maturate durante l'emergenza covid e di arruolare il meglio che abbiamo trovato», ha detto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che anche dato mandato al nuovo commissario di Alisa di nominare l'infettivologo Matteo Bassetti responsabile del Dipartimento interaziendale di Malattie infettive della Liguria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

Torna su
GenovaToday è in caricamento