Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

A10 chiusa ad agosto tra Aeroporto e Pra', incubo traffico. Toti: "Siamo ostaggio dei cantieri"

L'ipotesi di chiudere il tratto in direzione Savona per 24 ore al giorno, dal 6 al 23 agosto, scatena la preoccupazione in vista degli arrivi e dei rientri. Per Ministero ed Aspi, però, impossibile procrastinare l'intervento nella galleria Provenzale

Un agosto che rischia di diventare un incubo ancora peggiore, se possibile, dal punto di vista del traffico: scatena sempre più preoccupazione la paventata chiusura della A10 dal 6 al 23 agosto nel tratto compreso tra Genova Aeroporto e Genova Pra’ in direzione Savona.

Chiusura 24 ore su 24 tra Aeroporto e Pra'

Si tratterebbe infatti di una chiusura totale, 24 ore su 24, chiesta ad Aspi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per mettere in sicurezza la galleria Provenzale. Lo stop al traffico sul tratto è previsto dalle 22 di venerdì 6 agosto alle 6 di lunedì 23 agosto, e cioè nel periodo di Ferragosto, quello in cui i flussi di traffico in Liguria aumentano esponenzialmente.

A poco è servito l’annuncio dell’anticipo della rimozione dei cantieri più impattanti dalla galleria Ranco (A10) e sulla A12: la tregua durerà sino al primo agosto, e dal 6 scatterà l’altra chiusura. Impossibile, per il Ministero, rimandare l’intervento all’autunno.

Della questione si è discusso lunedì nel corso dell’incontro di aggiornamento sulla viabilità autostradale cui partecipano rappresentanti di Regione, Comune di Genova, Anci e associazioni di categoria: “L’ipotesi è particolarmente preoccupante - ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti - come già sottolineato dall’amministrazione rappresentata dall’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone. Genova e la Liguria non possono continuare ad essere ostaggio dei cantieri, con gravissime ripercussioni sulla nostra economia».

«È indispensabile che nell’incontro tra Autostrade per l’Italia e Comune di Genova, che abbiamo chiesto con forza pur non avendo alcuna competenza diretta sul tema delle concessioni autostradali e degli interventi di messa in sicurezza, il Ministero dia delle risposte, e che vengano individuate soluzioni migliorative che riducano il forte impatto di questo cantiere sul traffico di Genova, che rischia di paralizzare il porto e l'intera regione».

“Si tratta purtroppo di un cantiere che Aspi e il ministero valutano non procrastinabile - precisato Toti - I referenti della concessionaria hanno spiegato che, in base a quanto stabilito dal Ministero, alcune difettosità delle gallerie in quel tratto devono essere risolte entro il 26 agosto: in caso contrario, il tratto verrebbe comunque chiuso al traffico in assenza del rispetto dei requisiti minimi di sicurezza per la circolazione”.

Aspi dal canto suo ha ribadito che, anche sulla base dei dialoghi con il Ministero, le criticità all’interno della galleria Provenzale, sulla A10, devono essere risolte entro il 26 agosto, pena la chiusura del tratto per mancato rispetto dei requisiti minimi di sicurezza per la circolazione. E iniziare i lavori in autunno, sempre secondo società e ministero, causerebbe ancora più disagi soprattutto sul fronte della circolazione dei mezzi pesanti (la proposta è stata formulata anche sulla base della previsione di un crollo del traffico pesante di oltre il 20%).

Cantieri in autostrada, prolungata la chiusura nei weekend

Per quanto riguarda la prosecuzione dei lavori in autunno, e del piano complessivo di lavorazioni in programma tra settembre e dicembre, Giampedrone ha chiesto di riconvocare una nuova riunione nella terza settimana di agosto. Nel frattempo, Aspi ha accettato di prolungare lo stop ai cantieri nel fine settimana fino alle 12 del lunedì mattina, ma lo spettro della chiusura della A10 nelle settimane centrali di agosto incombe, pesantemente, sul turismo e sugli arrivi nella regione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A10 chiusa ad agosto tra Aeroporto e Pra', incubo traffico. Toti: "Siamo ostaggio dei cantieri"

GenovaToday è in caricamento