menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria-Torino 2-2: Eder su rigore salva Delio Rossi

Un rigore (molto dubbio) di Eder in extremis salva i blucerchiati nella delicatissima gara contro il Torino di Ventura. Finisce 2-2 con reti di Sansone, Immobile, Cerci e appunto Eder

Un rigore (molto dubbio) di Eder in extremis salva i blucerchiati nella delicatissima gara contro il Torino di Ventura (clicca qui per le azioni salienti della gara). Finisce 2-2 una partita combattuta che la Samp poteva vincere ma che nelle stesso tempo poteva buttare via. Sansone porta in vantaggio la i padroni di casa al 41’ con un bel tiro da fuori. Prima del duplice fischio è Pozzi a siglare il raddoppio ma l’arbitro annulla clamorosamente. Nella ripresa il pareggio di Immobile e poi il penalty di Cerci arrivano come un pugno nello stomaco ma al 93’ il brasiliano evita dal dischetto la sconfitta tra la proteste granata. Un punto che però serve a poco. La classifica ormai parla chiaro. Penultimo posto con il Bologna e 0 vittorie in 7 giornate.

PREPARTITA. Vincere per scacciare i fantasmi e i cattivi pensieri. Per farlo Delio Rossi, privo degli squalificati Costa e Kristicic, si affida a uno spregiudicato 3-4-2-1 con Pozzi dal primo minuto al centro dell’attacco affiancato da Gabbiadini e Sansone. In difesa arretra Palombo con Gastaldello e Mustafi. Esordio per l’ex livornese Gentsoglu che affianca Obiang in linea mediana, sulle rispettive corsie esterne ci sono invece De Silvestri e Gavazzi. L’ex doriano Ventura conferma in blocco la squadra anti-juve con la sola eccezione di Bovo al posto dell’infortunato Rodriguez, con Immobile e il solito Cerci in vanti pronti a far male.

PRIMO TEMPO. Dopo aver osservato un minuto di silenzio per le vittime di Lampedusa si parte. Il Toro si impossessa subito del pallino del gioco ma è poco incisivo in avanti dove Cerci e Immobile sbattono contro i tre centrali doriani.

Al 6’ minuto Ventura deve fare a meno di Bovo per infortunio, dentro Pasquale che crea sin da subito in alcune circostanze dei grattacapi sul fianco destro doriano. La Samp è però aggressiva e cerca di far male con dei cross dal fondo. Ci prova anche Sansone, il più pericoloso in avanti, ma il suo tiro ravvicinato si stampa su Padelli. Sono le prove generali del gol.

Al 41’ rilancio dalla difesa, il Toro è sbilanciato, c’ spazio per Sansone che non ci pensa due volte a fulminare Padelli con un bel sinistro da fuori area che si insacca nell’angolo basso a destra. Sulle ali dell’entusiasmo la Samp insiste. Nel recupero: punizione di Palombo, incerta respinta del portiere granata, si avventa Pozzi come un rapace e insacca. 2-0. Anzi no. E’ giallo. L’arbitro sostiene di aver fischiato la fine del tempo prima che l’attaccante calciasse il pallone. Un episodio che poteva cambiare la storia della partita ma si va negli spogliatoi sul risultato di 1-0.

SECONDO TEMPO. Non ci sono cambi e i blucerchiati inizia la riprese come avevano finito. Ci prova ancora una volta Sansone ma il suo sinistro è deviato in corner. La Samp sembra controllare il risultato e tiene in pugno la partita.

Ventura prova a scuotere i suoi. Al 54’ fuori El Kaddouri e dentro Meggiorini. Attacco a tre con Cerci largo sulla destra. La svolta è dietro l’angolo. Corner dalla destra di Cerci, Obiang spizza di testa, la palla finisce nella zona del deludente Immobile che però è bravo e lesto a mettere il pallone alle palle di Da Costa. E’ 1-1. I granata ci credono. Al 68’ ci prova subito Cerci ma è bravissimo Da Costa a sventare il pericolo.

Corre ai ripari Delio Rossi. Al 74’ si rivede in campo Eder che sostituisce un generoso Pozzi. Ma un minuto dopo arriva la doccia fredda. Percussione di D’Ambrosio che riesce a entrare in area, Palombo non trova argomenti migliori di una entrata per stenderlo.

Rigore: Cerci è perfetto e non sbaglia. 1-2. La reazione della Samp è poca roba. Il forcing finale è confuso. La sconfitta è sempre più vicina. Tre minuti di recupero. Al 92’ Glik cerca di anticipa in area goffamente in area Eder che si lascia andare giù. Gervasoni fischia il rigore. Batte Eder. 2-2. Arriva il fischio finale. Delio Rossi è salvo, per ora.

IL TABELLINO

Sampdoria-Torino 2-2
Reti: 41’ Sansone, 66’ Immobile, 75’ Cerci (rigore), 92’ Eder (rigore)

Sampdoria (3-4-2-1): Da Costa 6; Gastaldello 6, Palombo 6, Mustafi 6,5; De Silvestri 5.5, Gentsoglu 6, Obiang 6, Gavazzi 6 (78’ Wszolek); Gabbiadini 5; Sansone 7, Pozzi 6.5 (74’ Eder 6). A disposizione: Fiorillo, Salamon, Garcia, Rodriguez, Castellini, Regini, Barillà, Soriano, Bjarnason, Eramo. All.: Rossi.

Torino (3-5-2): Padelli 6; Glik 6.5, Bovo sv (6’ Pasquale 6), Moretti 6; Darmian 5.5, Brighi 5.5, Vives 6, El Kaddouri 6 (54’ Meggiorini 6.5), D'Ambrosio 6.5 (87’ Maksimovic); Immobile 6, Cerci 7. A disposizione: Gomis, Berni, Basha, Farnerud, Masiello, Pasquale, Bellomo. All.: Ventura.

Arbitro: Gervasoni.

Note: Ammoniti Gabbiadini, Sansone, Pozzi per la Sampdoria. Glik, Darmian, Brighi, Vives, D’Ambrosio e Immobile per il Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento