menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Samp: arriva Ferrara, Iachini dice addio e saluta i tifosi doriani

Dopo l'insediamento di Ciro Ferrara sulla panchina blucerchiata, il mister della promozione ha voluto salutare l'ambiente doriano con una lettera d'addio

Giornata di arrivi e partenze ieri in casa Sampdoria: dopo settimane di incertezze e rifiuti la società blucerchiata ha finalmente trovano l’allenatore per la prossima stagione, Ciro Ferrara.

Una notizia che invece ha spalancato le porte dell’addio a Beppe Iachini, il mister della promozione in serie A messo da parte dalla famiglia Garrone e dal ds Sensibile, che in questo mese di voci e indiscrezioni è rimasto ad attendere in silenzio il proprio destino senza nascondere però tutta l'amarezza per la mancata fiducia.

Iachini, ha voluto salutare tutti i tifosi doriani tramite una dichiarazione all’Ansa:«Saluto e ringrazio tutti, e abbraccio i tifosi, con la consapevolezza di averli riavvicinati alla loro squadra del cuore».

Il mister abruzzese ha  ringraziato anche la società senza polemizzare per il mancato rinnovo: «Saluto e ringrazio la famiglia Garrone per avermi dato l'opportunita' di allenare la Samp nel momento forse piu' difficile da quando si e' insediata a capo della societa' con la consapevolezza di aver fatto un grande lavoro sul piano tecnico, tattico, di valorizzazione del parco giocatori e sportivo con la conquista della serie A, la categoria dove la Sampdoria merita di stare».

«Saluto e ringrazio - ha proseguito - i giocatori, lo staff medico, i magazzinieri, il team manager e l'addetto stampa, per la disponibilita' data a me e allo staff e per aver portato sempre in campo organizzazione, serieta', mentalita' e cuore, frutto di settimane di grande lavoro vissuto insieme».

Infine un doveroso saluto ai tifosi doriani, che in questo mese non hanno mai nascosto la stima e l’affetto per il mister: «Saluto e ringrazio tutti i tifosi blucerchiati per i tanti attestati di stima, riconoscenza e affetto che mi sono stati espressi in questi mesi, dicendo loro che la vittoria piu' bella e della quale saro' sempre orgoglioso come allenatore e' averli riavvicinati alla propria squadra del cuore attraverso i fatti sul campo e non con le parole. Sarete sempre nel mio cuore. Un abbraccio affettuoso, il mister Beppe Iachini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo cimitero Camogli, il cronoprogramma dei lavori

  • Coronavirus

    Covid, in Liguria 248 nuovi positivi, 11 nuovi ospedalizzati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento