menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doria lavora alla giunta, nel toto assessori conferme e new entry

Il passaggio di consegne fra Marta Vincenzi, sindaco uscente, e Marco Doria, neoeletto dopo il ballottaggio con Enrico Musso, sancisce l'inizio dell'era Doria a Palazzo Tursi. In giunta ipotesi di assessori vecchi e nuovi in attesa dei nomi ufficiali

Genova - Il passaggio di consegne fra Marta Vincenzi, sindaco uscente, e Marco Doria, neoeletto dopo il ballottaggio con Enrico Musso, sancisce l'inizio dell'era Doria a Palazzo Tursi. Il professore di economia ha fatto sapere di essere al lavoro per formare la nuova giunta, ma nessun nome è uscito ufficialmente dalla bocca del Primo cittadino.

La poltrona per la quale non dovrebbero esserci sorprese è quella di Franco Miceli al bilancio, ruolo chiave visto che il Comune deve ancora approvare il bilancio di previsione. Dalla lista del partito democratico Doria dovrebbe estrarre i nomi della capolista Valeria Garotta, ingegnere con competenze specifiche per l’ambiente e di Stefano Bernini, presidente del municipio Medio Ponente. Anche Cristina Lodi, professione assitente sociale, ha buone chance di entrare in giunta.

L’assessore di Sinistra ecologia e Libertà sarà quasi certamente il presidente del municipio Valpolcevera Gianni Crivello (manutenzioni). Per la Federazione della Sinistra, Carlo Senesi, assessore uscente al ciclo dei rifiuti, gradito a Doria, va verso la riconferma.

Fra i nomi nuovi che circolano c'è quello di Carlo Repetti, direttore del teatro Stabile, a cui potrebbe andare l'assessorato alla Cultura oltre alla carica di vicesindaco. Gli altri futuri assessori potrebbero essere scelti fra Susanna Picasso, ex dirigente della Provincia di Genova, Franco Lorenzani, ex direttore generale dell’urbanistica della Regione Liguria e Clizia Nicolella, medico del Villa Scassi.


Ai trasporti il nome ricorrente è quello di Corrado Cavanna, segretario della Filt Cgil, anche se non è così scontato che egli accetti l'incarico. La scelta della nuova giunta è solo uno dei molti compiti che attendono Marco Doria. Nei primi sei mesi di mandato il nuovo sindaco dovrà decidere la sorte di dirigenti e consulenti all'interno delle società partecipate o controllate da Palazzo Tursi.

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Cosa chiedo al nuovo sindaco?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento