Fiera, firmato il contratto per la vendita del Palasport. Tursi: «Passi avanti verso il Waterfront»

Firmato il preliminare per la cessione del palazzetto alla presenza dell'assessore al Bilancio, Pietro Piciocchi, e dei vertici di Cds Holding

Un render del Palasport inserito nel Waterfront

Un altro passo avanti verso la realizzazione del Waterfront: così il Comune di Genova ha definito, soddisfatto, la firma del contratto di cessione del Palasport della Fiera di Genova alla Cds Holding.

La Cds Holding, specializzata in sviluppo immobiliare (centri commerciali e hotel in primis), si era aggiudicata lo scorso luglio la gara indetta da Comune e Spin per la realizzazione del Waterfront di Renzo Piano. A distanza tre mesi, la firma sul contratto preliminare di cessione del palazzetto: un passo fondamentale per la riqualificazione del frontemare, sottolinea il Comune, che  arriva dopo la demolizione dell’ex Nira e l’avvio delle operazioni di scavo per la realizzazione del primo tratto di canale. 

Il progetto di restyling prevede il recupero della struttura del Palasport attraverso la realizzazione di spazi adeguati ai più moderni standard di efficienza energetica, che esaltino la bellezza architettonica e le caratteristiche dell’immobile. Al centro sarà realizzata una vasta arena sportiva polifunzionale, capace di accogliere anche eventi culturali e spettacoli indoor per i cittadini.

 «Sono molto soddisfatto per la firma del contratto - ha detto l’assessore al Bilancio, Pietro Piciocchi - Si tratta di una nuova tappa per una grande operazione di riqualificazione urbana destinata a portare Genova tra le città che hanno saputo ripensarsi partendo dalle proprie radici: il mare, che rappresenta il filo conduttore del disegno, e un patrimonio architettonico di rara bellezza. Sono ancor più contento perché, in questo modo, abbiamo dato concretamente seguito alle preziose indicazioni fornite della Corte dei Conti per superare le criticità di bilancio connesse al compendio fieristico, ereditate dalla nostra amministrazione».

«Oggi con la firma del contratto preliminare per la cessione del Palasport alla società CDS Holding, facciamo un altro decisivo passo avanti - ha aggiunto il governatore ligure, Giovanni Toti - la città avrà finalmente una vasta arena sportiva polifunzionale, capace di accogliere anche eventi culturali e spettacoli indoor per i cittadini. Genova è viva, capace di attrarre turisti, creare lavoro e sviluppo: un passo alla volta stiamo lavorando per dimostrarlo sempre di più».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter contro auto della polizia, un morto

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Incidente al casello, un morto

  • Tragedia a Borzoli, neonata muore nella notte

  • A San Desiderio l'ultimo saluto a Luca

Torna su
GenovaToday è in caricamento