rotate-mobile
Economia

Carige, Bper riceve l'ok dalla Bce per l'acquisizione dell'80%

Una volta verificato l'avveramento di tutte le condizioni sospensive previste dal contratto, si potrà procedere al closing dell'operazione entro i primi dieci giorni di giugno

La Bance centrale europea (Bce) ha dato a Bper Banca l'autorizzazione all'acquisizione di una partecipazione di controllo diretto in Banca Carige e, indiretto, nelle sue controllate Banca Monte di Lucca spa e Banca Cesare Ponti spa. Sarebbe imminente anche l'ok dell'Antitrust, l'ultimo tassello.

L'autorizzazione fa seguito alla presentazione, da parte di Bper Banca, della relativa istanza, a valle della sottoscrizione, il 14 febbraio 2022, del contratto di acquisizione della partecipazione di circa l'80% del capitale sociale ordinario di Carige detenuta dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) e dallo Schema Volontario di Intervento (congiuntamente al Fitd, i 'Soci Venditori'), già comunicata al mercato lo scorso 14 febbraio.

Una volta verificato l'avveramento di tutte le condizioni sospensive previste dal contratto, si potrà procedere al closing dell'operazione, mediante il trasferimento della partecipazione Carige detenuta dai soci venditori a favore di Bper Banca, verso il corrispettivo di 1 euro e previo versamento in conto capitale, da parte del Fitd, in favore di Carige di un contributo pari ad 530 milioni di euro. Il closing potrebbe perferzionarsi entro i primi dieci giorni di giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carige, Bper riceve l'ok dalla Bce per l'acquisizione dell'80%

GenovaToday è in caricamento