menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Samp, Iachini: "Contro il Varese per noi inizia un nuovo campionato"

Nella prima partita dell'anno la Samp affronta il Varese: il mister doriano vuole la vittoria per dimenticare in fretta il 2011 e ricominciare a macinare gioco e punti

Anno nuovo, Sampdoria nuova. E’ quello che si augurano i tifosi blucerchiati e Beppe Iachini; una stagione per il riscatto, per dimenticare in fretta il disastroso 2011 vissuto con la retrocessione in b e un inizio di serie cadetta molto deludente.

Nella prima partita del 2012 la Samp ospita tra le mura amiche il Varese: “Domani inizia un nuovo campionato - tuona il mister in conferenza stampa -. Ci siamo allenati molto e bene durante la sosta. Questo lavoro, nel girone di ritorno, ci deve portare vantaggi sotto l'aspetto dell'intensità e dell'esplosività, che ci possono portare a loro volta un calcio intenso e aggressivo”.

Un miglioramento, che deve partire dalla condizione fisica: “Abbiamo lavorato per migliorare la qualità della nostra corsa, per avere maggior velocità nel breve e sui cambi di direzione. Bertani, ad esempio, nelle prime gare di stagione aveva dimostrato grande esplosività, grande vigore, strada facendo aveva perso questa brillantezza ed è chiaro che siamo andati a richiamare questo tipo di discorso”.

Quanto ai nuovi acquisti, Juan Antonio e Berardi: “Loro sono a disposizione. È già due settimane che lavorano con noi, quindi possono rientrare anche loro nell'impianto di gioco. Sono dei ragazzi giovani, di prospettiva, ma hanno delle qualità per potersi inserire nella squadra dando fin da subito un contributo importante. Per risalire la classifica ci vuole l'apporto di tutta la rosa”.

Domani, la tifoseria organizzata della Samp ha organizzato una protesta disertando gli spalti per i primi 2 minuti di gara. Iachini ha commentato così l’iniziativa: “Li capisco, vengono da un anno e mezzo di delusioni e bocconi amari. Però posso assicurare loro che stiamo lavorando al massimo delle nostre possibilità e competenze, per far sì che questa seconda parte di campionato possa essere molto più apprezzabile di quel che è stato l'ultimo periodo. La nostra è una squadra che si sta creando, non si può far pagare dazio a questi ragazzi per il passato. Sono sicuro che dopo i 2 minuti i tifosi faranno la loro parte e ci aiuteranno come hanno sempre fatto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento