menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa-Juventus 0-1: Calaiò sbaglia, Pirlo no, beffa atroce

Beffa atroce al Ferraris, il Genoa domina la Juventus, sbaglia un calcio di rigore con Calaiò al 71' e subisce il gol all'88' su punizione magistrale di Pirlo. Sconfitta immeritata per un grande grifone

Quando il calcio fa male, malissimo. Una beffa atroce per il Genoa, una beffa atroce e immeritata. Una Juventus in gran difficoltà si salva prima grazie a Buffon che para il rigore calciato (male) da Calaiò, poi all'88' si aggrappa alla classe di Andrea Pirlo che spedisce con il telecomando una punizione (generosa) dal limite sotto il sette. Ferraris ammutolito, Ferraris che sognava (legittimamente) il colpo ad effetto dopo un primo tempo giocato ad armi pari (ad onor del vero, gol annullato regolare ad Osvaldo), ma una ripresa giocata meglio della Juventus e con due ghiotte occasioni, leggesi Bertolacci e Calaiò, per passare in vantaggio. Ma questo è il calcio. Resta la grande prestazione, resta la consapevolezza di aver messo in gran difficoltà la squadra campione d'Italia.

PREPARTITA Gasperini cambia modulo, irrobustisce il centrocampo passando a 5 e schiera un Genoa speculare alla Juventus. De Maio preferito a Portanova, Marchese al posto di Antonini. A centrocampo dal primo minuto Sturaro, Bertolacci e Matuzalem, Sculli in appoggio a Gilardino. Nella Juve priva di Tevez si ferma anche Barzagli nel riscaldamento, gioca Chiellini.

IL PAGELLONE

PRIMO TEMPO Gran bel Genoa nel primo tempo. Sturaro, Bertolacci e Matuzalem sono in gran serata e sovrastano il centrocampo in bianconero che pare subito in difficoltà. Partita equilibrata e nei primi venti minuti si fa preferire il Genoa, ma le azioni da gol non arrivano. Prima emozione il primo gol annullato ad Osvaldo, ma la chiamata dell'arbitro è giusta. Risponde il Genoa con le proteste per un colpo di testa di Bertolacci ostacolato da Lichtsteiner: il rigore ci poteva stare. Al 39' secondo gol annullato ad Osvaldo: tacco fantascientifico di Pogba, Osvaldo supera Perin con un delicato pallonetto, l'arbitro annulla, ma questa volta il gol era regolare. Poi due tiri di Pogba (pericoloso) e di Bertolacci (brutto) fanno da preludio al fischio che mette fine alla prima frazione di gioco.

TUTTE LE AZIONI MINUTO PER MINUTO

NELLA RIPRESA il Genoa torna in campo con la convinzione di chi può farcela e continua a dominare la Juventus. Clamorosa l'occasione al 55': Gilardino lavora un gran pallone al limite, serve Bertolacci, finta secca sull'avversario, ma a tu per tu con Buffon gli spara addosso, sulla ribattuta arriva a Motta, diagonale fuori non di molto. La Juventus fatica, il Genoa aumenta ritmo e intensità. Fuori un Gilardino esausto, dentro Calaiò e all'ex Napoli capita il pallone dei tre punti: fallo di mano di Vidal, per l'arbitro è rigore (poco prima non concesso un penalty (giustamente) alla Juve per mano di Antonelli). Si presenta dal dischetto Calaiò, tiro debole e non troppo angolato, Buffon lo para. Il Genoa perde un po' di entusiasmo, ma continua ad attaccare, altra occasione sul piede di Antonelli, ma il tiro è debolissimo. Si va verso il finale, la beffa è dietro all'angolo ed arrivo all'88'. Fallo generoso fischiato al limite dell'area alla Juventus. E' la mattonelle di Pirlo: il regista bianconcero si sistema il pallone e lo va ad incastrare esattamente sotto il sette. Ferraris ammutolito, Juventus in vantaggio dopo una partita in cui perfino il pari sarebbe stato stretto al Genova. Finisce così, che beffa per il Grifone.

Il tabellino

Genoa-Juventus 0-1

Rete: 88' Pirlo

Genoa (3-5-2): Perin 6, Burdisso 6.5, De Maio 6.5, Marchese 6, Motta 6, Sturaro 6.5, Matuzalem 7.5, Bertolacci 6.5, Antonelli 6, Sculli 6.5, Gilardino 6.5 (64' Calaiò 5). All. Gasperini. (A disp. Albertoni, Bizzarri, Portanova, Centurion, De Ceglie, Cabral, Fetfatzidis, Konatè).

Juventus (3-5-2): Buffon 7, Caceres 6.5, Bonucci 5.5, Chiellini 6, Lichtsteiner 5 (83' Isla sv), Pirlo 7, Pogba 6.5, Vidal 5 (83' Padoin sv), Asamoah 5, Osvaldo 5.5 (78' Quagliarella sv), Llorente 4.5. All. Conte. (A disp. Storari, Rubinho, Ogbonna, Barzagli, Slivka, Peluso, Marchisio, Bnou Marzouk).

Arbitro: Mazzoleni.

Note: ammoniti De Maio, Sturaro, Gilardino, Sculli, Vidal e Pogba; al 71' Buffon para un calcio di rigore a Calaiò

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento