Costume e società

Cosa vuol dire "Sciacchetrà"?

L'origine della parola che indica uno dei vini più famosi e pregiati

Lo conosciamo tutti come uno dei vini migliori, più pregiati e più rari (e di conseguenza più cari) della Liguria: è il Cinque Terre Sciacchetrà, conosciuto anche solo come Sciacchetrà, vino Doc la cui produzione è consentita in alcuni comuni della provincia della Spezia.

È un vino passito, prodotto nelle Cinque Terre da uve che provengono dai celebri terrazzamenti che fanno rimanere a bocca spalancata i tantissimi turisti, italiani e stranieri. Vanta una storia millenaria e, oltre a essere conosciuto in tutto il mondo, ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata ed è anche stato riconosciuto come presidio Slow Food.

Ma cosa vuol dire esattamente "Sciacchetrà", questa parola a tratti un po' buffa? Il vocabolo deriva da "sciacca", cioè "schiaccia", e "tra", cioè "tira via", e fa il verso al movimento che si compie per ottenere il vino: si schiaccia l'uva, e si estrae il mosto. Per lo Sciacchetrà in particolare queste operazioni devono susseguirsi immediatamente, una dietro l'altra, senza un periodo di permanenza nel tino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa vuol dire "Sciacchetrà"?

GenovaToday è in caricamento