"Gossip" a Villetta di Negro: l'amore segreto di Alessandro Manzoni

Il marchese Di Negro sposò Luigia Visconti, discendente dei marchesi di San Vito, ma la ragazza era entrata nel cuore del celebre scrittore

Che cos'è la storia senza un po' di "gossip"? E così, a farci scoprire un retroscena della vita genovese dell'800, è il Comitato Villetta Di Negro con un post su Instagram.

Bisogna tornare indietro nel 1807, quando il marchese Di Negro sposò Luigia Visconti, discendente dei marchesi di San Vito. Lei e il frtatello Ermes erano stati amici giovanili di Alessandro Manzoni. Lo scrittore aveva frequentato le lezioni con il fratello di lei presso l’Università di Pavia e, a 16 anni, si era innamorato della giovane e bella Luigia.

Manzoni passava molto tempo con i due fratelli nel loro palazzo milanese, ma la corte timida a Luigia era dimostrata solamente da alcuni sonetti.

Quando finalmente trovò il coraggio di manifestare il suo amore, sotto consiglio della madre - Giulia Beccaria - seguì la giovane Luigia a Genova, dove si era appena trasferita!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo però, una volta raggiunta la città e incontrata la donna, scoprì amaramente che si era appena sposata con il marchese Gian Carlo Di Negro. Dunque niente lieto fine per il "povero" Alessandro, che parlò di questo episodio in una lettera a Claude Fauriel. Dopo poco tempo, in ogni caso, Manzoni conobbe Enrichetta Blondel, grazie ai contatti tra la madre della ragazza, Charlotte, e quella dello scrittore, Giulia Beccaria. Il giovane Alessadro rimase incantato dalla sua dolcezza, e la sposò nel 1808: il matrimonio fu molto felice, e venne coronato dalla nascita di 10 figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paola Cortellesi è Petra, l'ispettore genovese: «Il mio personaggio non fa la femminista, lo è»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento