Elezioni regionali, Toti: «Il governo lo sa che a settembre riaprono le scuole?»

Il governatore ligure, fedele alla sua linea, critica l'ipotesi di andare a votare il 20 o 27 settembre

Un dei tanti appuntamenti slittati a causa del'emergenza coronavirus è quello con le elezioni regionali. Nelle ultime settimane si è assistito a una sorta di braccio di ferro fra il Governo, che punta al voto in autunno, e alcune regioni, con in testa la Liguria e il suo governatore, che vorrebbero andare alle urne prima.

Giovanni Toti è intervenuto ancora sulla questione. «Io vorrei capire - scrive il governatore ligure - chi è lo scienziato che vuole far votare sei Regioni e centinaia di comuni il 20 settembre o addirittura il 27. Ma lo sanno quelli che governano e coloro che siedono in Parlamento che a settembre, dopo mesi e mesi di chiusura, si riaprono le scuole? E ancora non sappiamo neppure con che modalità».

«Vogliamo - prosegue Toti - far saltare ai ragazzi un altro mese per i comodi del Governo e gli accordicchi tra partiti? Vogliamo aprire e richiudere le scuole dopo una settimana? E la sanificazione? Dopo averli tenuti a casa per mesi vogliamo mandare migliaia di bambini e studenti in scuole dove sono passati milioni di elettori? Ma chi pensa una cosa simile! Bisogna votare prima che aprano le scuole, come propongono tutte le Regioni di destra e di sinistra», conclude il governatore ligure.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento