Casa

Alloggi di edilizia residenziale pubblica, apre il bando del Comune: come fare domanda

“Stiamo portando avanti un importante lavoro di riqualificazione di alloggi del patrimonio comunale che ci permetterà di implementare di circa 400 alloggi entro il 2026 l’offerta abitativa" spiega il vicesindaco Piciocchi

Oggi apre il bando per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica a Genova, per cui è possibile presentare domanda entro il 20 novembre 2023. Gli appartamenti, presenti all’interno del Comune, saranno disponibili nel periodo in cui sarà in vigore la graduatoria.  

I principali requisiti:

  • essere maggiorenni
  • essere cittadini italiani o stranieri con regolare permesso di soggiorno
  • risiedere anagraficamente o prestare la propria attività lavorativa esclusiva o principale nel Comune di Genova (ovvero nei Comuni del bacino di utenza H indicati nel bando)  
  • limite Isee di accesso pari a 17 mila euro. Sono ammessi anche i nuclei familiari monocomponenti che presentino un Isee non superiore a 20 mila euro

Il modulo per la presentazione della domanda e il bando (che specifica i requisiti ed i criteri per la formazione della graduatoria) possono essere scaricati dalla home page del Comune di Genova o ritirati negli uffici comunali di via Di Francia 1, nell’atrio del Matitone. 

“Stiamo portando avanti un importante lavoro di riqualificazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica del patrimonio comunale che ci permetterà di implementare di circa 400 alloggi entro il 2026 l’offerta abitativa - spiega il vicesindaco e assessore all’Edilizia residenziale pubblica Pietro Piciocchi - L’efficientamento energetico, il ricorso al superbonus 110 e gli interventi di riqualificazione hanno l’obiettivo non solo di aumentare il numero di alloggi disponibili per le fasce più fragili della popolazione ma anche di cambiare volto all’edilizia popolare”. 

“Nell’ultimo anno abbiamo dato un'importante accelerazione alle pratiche di assegnazione, quasi raddoppiate dallo scorso settembre a oggi, rispetto agli anni passati. Abbiamo velocizzato le pratiche, che hanno portato a un’assegnazione, in media, ogni tre giorni lavorativi – aggiunge il consigliere delegato alle Politiche della casa Valeriano Vacalebre - Un risultato importante che va incontro al fabbisogno abitativo delle fasce più deboli della nostra città”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi di edilizia residenziale pubblica, apre il bando del Comune: come fare domanda
GenovaToday è in caricamento