Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

Il Matitone, uno degli edifici più caratteristici di Genova, è stato progettato dallo stesso studio statunitense che ha dato vita alla torre Butj Khalifa, attualmente la più alta del mondo

È uno degli edifici più caratteristici (nonché il più alto) di Genova, con la sua forma a "matita": porta di ingresso del centro per chi arriva da ponente, visibile da ogni parte della città, il Matitone ha una storia che forse non tutti conoscono.

Lo studio Skidmore Owings and Merrill

L'edificio - che si chiama in realtà "San Benigno Torre Nord" - è stato progettato all'inizio degli anni '90 da Skidmore Owings and Merrill, uno dei più grandi studi di ingegneria, architettura e pianificazione urbanistica statunitense: basti pensare che è di questo prestigioso studio il progetto del grattacielo Burj Khalifa di Dubai.

La Burj Khalifa, completata nel 2010, con i suoi 829,80 metri di altezza e un significativo distacco rispetto a qualsiasi altro edificio realizzato in precedenza, è attualmente il grattacielo più alto del mondo, ma anche la più alta struttura in assoluto realizzata dall'uomo.

Dunque si può dire che il Matitone e il grattacielo più alto siano accomunati dagli stessi "genitori".

In verità, alla costruzione del Matitone (inaugurato precisamente nel 1992, anno delle "Colombiadi") non partecipò solo lo studio Skidmore Owings and Merrill, in ogni caso, ma anche gli architetti Mario Lanata e Andrea Messina.

Un grattacielo simile al campanile della chiesa di San Donato

In ogni caso, la volontà non era quella di costruire un'enorme "matita", bensì di realizzare un plesso che si ispirasse, soprattutto per la forma ottagonale, alla torre del campanile della chiesa di San Donato, nel centro storico. Ma la fantasia dei genovesi ha fatto sì che i cittadini si affezionassero a questo edificio accostandolo a una grande matita azzurra, con la punta rivolta verso il cielo.

Curiosità

Attualmente, il Matitone è sede tra l'altro di vari uffici amministrativi del Comune di Genova.

Nel 2006, l'edificio è stato utilizzato per le riprese del brano "Cosa vuoi che sia" di Ligabue, mentre a Savona nel frattempo è stato costruito un palazzo più piccolo, simile, battezzato per l'occasione "Matitino".

Potrebbe interessarti

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

  • Tentata rapina a Bolzaneto, giovane turista accoltellata davanti al figlio

Torna su
GenovaToday è in caricamento