VIDEO | Milan-Sampdoria 1-1: Hauge acciuffa Quagliarella, una bella Samp sfiora il colpaccio

Blucerchiati in dieci uomini dopo il vantaggio siglato dal capitano per l'espulsione di Silva, pareggio agrodolce a San Siro

 

Bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno? Un punto a San Siro è sicuramente un buon risultato per la Sampdoria, ma al netto di 90 minuti giocati alla grande dai ragazzi di Ranieri forse sta un po' stretto ai blucerchiati, che non hanno concesso quasi nulla ai rossoneri fino al pareggio di Hauge a tre dalla fine e che forse con la parità numerica (ingenuo Adrien Silva un minuto dopo il goal di Quagliarella) avrebbero sbancato la Scala del calcio. Va bene così, alla fine, perché nel recupero la formazione di Pioli ha anche sfiorato il colpo del ko con Calhanoglu (bravo Audero) e Kessie (palo), ma sarebbe stata davvero una beffa atroce. A volte il destino premia chi se lo merita.

Milan-Sampdoria 1-1 | Primo tempo

Poche sorprese nella formazione di Ranieri con Gabbiadini preferito a Keita Balde sul fronte offensivo e Damsgaard che si aggiudica il ballottaggio con Jankto. Il primo tentativo è della Samp con un sinistro velenoso di Gabbiadini messo in corner da Donnarumma al 5', dall'angolo ci prova Tonelli di testa, ma Ibrahimovic sventa la minaccia. Partita gradevole con i blucerchiati propositivi e il Milan che prova ad agire di rimessa finendo un paio di volte in fuorigioco con Castillejo e Ibrahimovic, al 21' palla deliziosa di Gabbiadini per Damsgaard che in area viene chiuso benissimo da Theo Hernandez, al 23' colpo di testa di Thorsby e gran risposta di Donnarumma in calcio d'angolo. Il Milan soffre ma tiene botta e nel quarto d'ora finale prende in mano le redini del gioco, poche però le occasioni da rete con due punizioni dal limite calciate sulla barriera da Ibrahimovic e Calhanoglu e un'incursione di Theo Hernandez nel recupero con Adrien Silva che si spende il cartellino giallo per evitare guai peggiori.

Milan-Sampdoria 1-1 | Secondo tempo

La Samp riparte senza cambi nella ripresa e al 57' passa in vantaggio sfruttando l'erroraccio di Theo Hernandez: palla morbida in orizzontale, si inserisce Quagliarella che con un delizioso pallonetto beffa Donnarumma. Un minuto dopo però doccia gelata, Adrien Silva entra male su Castillejo e viene ammonito per la seconda volta lasciando i blucerchiati in dieci uomini. Nonostante l'inferorità numerica i ragazzi di Ranieri tengono botta e al 72' provano a rendersi pericolosi in contropiede con Candreva, mentre il Milan spaventa Audero con Rebic all'82', sulla linea spazza via Colley sventando la minaccia. La Samp tiene botta fino all'87' quando Hauge agguanta il pareggio in diagonale dopo un'azione orchestrata da Ibrahimovic e Kessie. Forcing Milan nei minuti finali con una bella parata di Audero su Calhanoglu e un clamoroso palo colpito da Kessie al 92'. 

MILAN-SAMPDORIA 1-1 | TABELLINO E VOTI

Reti: 57' Quagliarella, 87' Hauge

Milan (4-3-2-1): Donnarumma 6.5; Saelemaekers 5.5 (46' Kalulu 6), Kjaer 6, Tomori 6.5, Hernandez 4.5; Kessie 5.5, Bennacer 5.5 (59' Tonali 6); Castillejo 5.5 (74' Hauge 7), Calhanoglu 6, Krunic 5.5 (59' Rebic 6); Ibrahimovic 5.5. All. Pioli.

Sampdoria (4-4-2): Audero 6; Bereszynski 7, Tonelli 6.5, Colley 7, Augello 6 (89' Yoshida sv); Candreva 7 (89' Leris sv), Adrien Silva 4.5, Thorsby 6.5, Damsgaard 6 (89' Verre); Gabbiadini 6.5 (83' Askildsen sv), Quagliarella 7 (83' Keita Balde sv). All. Ranieri.

Arbitro: Piccinini di Forlì.

Note: ammoniti Colley, Thorsby, Saelemaekers, Adrien Silva, Bennacer, Candreva. Al 58' esulso Adrien Silva per somma di ammonizioni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento