Domenica, 26 Settembre 2021
Ristrutturare

Come NON arredare la seconda casa al mare: 10 errori da non commettere mai

Molte persone amano sbizzarrirsi con mobili, colori e dettagli, ma gli errori sono sempre in agguato. Se vogliamo evitare “scivoloni” e avere un appartamento bello e di design, questi sono i 10 errori da non commettere mai.

Eccoci nel mezzo dell'estate, tra sole, caldo, e tanta voglia di vacanza. Se abbiamo la fortuna di avere una casa al mare (anche a Genova ci sono molte persone che, pur essendo una città di mare, hanno scelto di prendere una casetta in riviera) e il nostro pensiero fisso è quello di trascorrere le giornate a pochi passi dalla spiaggia o vogliamo affittarla, l’arredamento ha un ruolo importante. 

Molte persone amano sbizzarrirsi con mobili, colori e dettagli, ma gli errori sono sempre in agguato. Se vogliamo evitare “scivoloni” e avere un appartamento bello e di design, questi sono i 10 errori da non commettere mai.

1. Non creare ambienti scuri

Sole, relax e luce, questo è quello che viene in mente quando si pensa all’estate! Sia in una casa piccola che in un appartamento grande, la luce deve avere un ruolo centrale. Infatti, uno degli errori da evitare è quello di lasciare stanze in penombra, ma si deve sfruttare al massimo la luce naturale attraverso tendaggi trasparenti che filtrano i raggi e tinte chiare alle pareti.

Il total white è la scelta migliore in questo caso, ma se si vuole dare un tocco in più, si può scegliere di colorare una sola parete con tinte pastello come il celeste.

Inoltre, anche se la luce naturale è la soluzione già adatta, in alcuni casi ci sono zone della stanza poco illuminate: ecco allora che si possono posizionare punti luce perfetti per far sembrare ogni ambiente più luminoso e grande.

2. Non esagerare con lo stile marinaro

Quando si pensa al mare è impossibile non pensare alle righe bianche e blu che, pur essendo belle e accattivanti, possono stancare se utilizzate in modo eccessivo. In questo caso, meglio concentrarsi su un solo elemento come una poltrona con rivestimento marinaro, altrimenti si può puntare sui dettagli come un tappeto o dei cuscini da posizionare in più punti della stanza per creare un filo conduttore.

3. Non utilizzare tessuti pesanti

La casa al mare deve avere uno stile fresco, ma nello stesso tempo ricercato e la scelta migliore è utilizzare tessuti leggeri al tatto. Per questo devono essere banditi quelli di lana, puntando tutto sul cotone e sul lino: semplici da lavare, ci aiuteranno a creare un atmosfera di riposo e relax.

4. Non esagerare con conchiglie e stelle marine

In una casa al mare il mood marino non deve mai mancare, ma sempre senza esagerare. Troppe conchiglie e stelle marine possono creare un effetto kitsch. Questo non vuol dire rinunciarci del tutto, si possono utilizzare gli stessi elementi in modo minimal, come ad esempio incorniciandoli all’interno dei quadretti.

5. Non utilizzare fiori finti

I fiori colorano e diffondono il loro aroma in estate, quindi in una casa al mare è impossibile fare a meno di quelli freschi. Tra quelli irrinunciabili c’è la lavanda, delicata e profumatissima che darà all’ambiente un tocco chic che ci farà sentire subito in Provenza.

6. Non inserire stili differenti

Il mare è il luogo del relax per eccellenza e utilizzare stili differenti potrebbe creare un ambiente caotico e poco elegante. Per questo è bene privilegiare la continuità tra i vari ambienti e dar vita a uno stile omogeneo.

7. Arredare con mobili delicati

Il sole e la salsedine possono mettere a dura prova i mobili della casa al mare: per evitare di rinnovarli continuamente, si devono scegliere quelli realizzati in materiali resistenti come polietilene, plastica, legno trattato per l’esterno o il ferro che con la giusta manutenzione potrà durare nel tempo.

8. Il design non è tutto

Quando si scelgono i mobili, si punta soprattutto sull’estetica e sul design ma questo non è tutto, non bisogna dimenticare il lato pratico e funzionale. Quindi è importante scegliere le sedie pieghevoli, i divani letto, o i tavoli grandi che si adattano perfettamente sia agli ambienti grandi che piccoli.

9. Non riempire troppo gli spazi

Quando si ha una casa nuova, si ha voglia di arredarla, ma in alcuni casi si tende ad esagerare tanto che gli spazi rischiano di diventare poco funzionali, sembrando più piccoli di quello che sono. Per questo, meglio puntare su mobili essenziali e facili da pulire.

10. Non trascurare gli esterni

Se abbiamo un giardino o un piccolo terrazzo, entrambi possono diventare uno spazio in più in cui rilassarsi dopo una giornata al mare o per cenare all’aperto. Basta arredare con amache, dondoli o divani, aggiungere la giusta illuminazione con piccole catene di luci e l’esterno diventerà un piccolo angolo di paradiso.

Prodotti online

Dondolo giardino 2 posti

Cuscini tema marino

Divano letto

Tavolo doppio pieghevole

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come NON arredare la seconda casa al mare: 10 errori da non commettere mai

GenovaToday è in caricamento