La leggenda dell'isola di Bergeggi

Secondo la tradizione popolare, l'isola arrivò di fronte alla costa ligure, navigando sulle acque e "traghettando" su di sé i santi Eugenio - vescovo di Cartagine - e Vendemiale, in fuga dai Vandali

Sono davvero tanti i genovesi che d'estate vanno al mare a Bergeggi, piccolo comune a ovest di Savona, caratterizzato da un'isola davanti alla costa. Forse però non tutti sanno che ci sono parecchie leggende legate a questa isola.

Sulla sommità, in particolare, nel IV secolo, è stata costruita una torre di avvistamento e una chiesa dedicata al santo di origine africana Eugenio (infatti l'isola è soprannominata anche "isola di Sant'Eugenio"). E una leggenda narra proprio che l'isola sia arrivata di fronte alla costa ligure, navigando sulle acque e "traghettando" su di sé i santi Eugenio - vescovo di Cartagine - e Vendemiale, che fuggivano dalle persecuzioni dei Vandali. Sant'Eugenio rimase poi sull'isola fino alla morte, mentre Vendemiale partì per la Corsica.

Il santo rimase legato alla costa savonese anche dopo la morte: le sue spoglie vennero traslate a Noli, ma sempre secondo la leggenda, successivamente sparirono e ricomparvero sull'isola, come per miracolo. Visto che evidentemente lo spirito del santo non voleva allontanarsi, il vescovo di Savona, nel 992, fece costruire sull'isolotto un monastero in suo onore, donato ai monaci di Lerino, perché ne custodissero i resti mortali.

Le spoglie di sant'Eugenio rimasero sull'isola fino al 1252, anno in cui vennero traslate definitivamente a Noli e custodite nella chiesa di san Paragorio. Ogni anno, il 12 luglio in occasione della ricorrenza di Sant'Eugenio, una processione di barche parte da Noli ed approda sull'isola portando le spoglie del santo.

Potrebbe interessarti

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Spaccia in centro storico, Cassazione annulla arresto: «Vicoli hanno aiutato la polizia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento