Elezioni 2018, ecco chi sono i nuovi parlamentari liguri

Ecco come cambiano gli equilibri a Roma dopo il voto di domenica 4 marzo, che ha visto trionfare Lega e Movimento 5 Stelle

All’indomani dall’ufficializzazione dei risultati delle elezioni politiche e del terremoto scatenato dalla vittoria di Movimento 5 Stelle e centrodestra, anche la Liguria fa i conti con il mutato assetto politico della regione e si prepara a vedersi rappresentata a Roma in modo diametralmente opposto rispetto a prima.

Dopo il voto, infatti, i parlamentari del Pd si ritrovano decimati, mentre aumentano quelli del Movimento 5 Stelle e del centrodestra, con un exploit della Lega. E se i giochi, per quanto riguarda i collegi uninominali di Camera e Senato, sono ormai fatti, resta ancora un po’ di incertezza (e di speranza, in certi casi) per i collegi plurinominali.

Elezioni 2018: i risultati in Liguria: vincono M5s e Lega, tracollo Pd

Gli eletti nei collegi uninominali

Per quanto riguarda gli uninominali, il voto degli italiani ha decretato l’ingresso in Parlamento, alla Camera sono certi Giorgio Mulé di FI (a Imperia-Sanremo), Sara Foscolo della Lega (Savona), Roberto Traversi del M5S (Genova- Serra Riccò), Marco Rizzone del M5S (Genova-Bargagli), Roberto Bagnasco di FI (Genova-Rapallo). A La Spezia passa Manuela Gagliardi, vicesindaco, eletta con la lista civica nella coalizione di Peracchini. 

Al Senato, invece, passano i due leghisti Paolo Ripamonti, assessore savonese, e Stefania Pucciarelli, consigliera regionale della Spezia. Il terzo posto di senatore va a Mattia Crucioli, avvocato pentastellato. 

Elezioni 2018, le reazioni in Liguria

Gli eletti nei collegi plurinominali

Meno scontato, complice la nuova legge elettorale, l’elenco degli eletti con il metodo proporzionale. In attesa della conclusione di conteggi e accordi, a oggi la Lega dovrebbe mandare a Roma Edoardo Rixi, la Foscolo, Flavio Di Muro e Francesco Bruzzone (Senato), mentre per FI dovrebbero passare Melania Rizzoli, Roberto Cassinelli e Sandro Biasotti (Senato). Per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle, confermati Sergio Battelli e Simone Valente, cui dovrebbe aggiungersi Leda Volpi. Al Senato passano Matteo Mantero ed Elena Botto.

Il Pd, invece, potrà contare su Franco Fazio e Raffaella Paita alla Camera, mentre al Senato dovrebbe arrivare Vito Vattuone. Restano in forse Luca Pastorino, candidato LeU, e Stefano Balleari, candidato di Fratelli d’Italia.

Valzer di poltrone in Regione

Confermati i nomi dei nuovi deputati e senatori, restano da riempire i “buchi” lasciati in consiglio regionale. Il più grande, per la giunta di centrodestra di Giovanni Toti, è sicuramente quello lasciato da Edoardo Rixi: ancora non è stato reso noto il nome di chi erediterà la carica di assessore allo Sviluppo Economico, ma in consiglio, al suo posto, dovrebbe arrivare Vittorio Mazza. Gli altri sostituti leghisti (di Francesco Bruzzone e Stefania Pucciarelli) dovrebbero essere Paolo Ardenti e Stefano Mai, assessore alla Politiche Agricole, che diventa anche consigliere. La carica di presidente del consiglio Regionale, sino a oggi di Bruzzone, dovrebbe passare ad Alessandro Piana, attuale capogruppo della Lega in Regione. 

Per quanto riguarda invece il Pd, Raffaella Paita lascia il posto a Giovanni Boitano, ex assessore all’Edilizia della giunta Burlando, mentre Giovanni Lunardon dovrebbe subentrare come capogruppo dei dem.

Ancora più ingarbugliato il capitolo Comune: se Stefano Balleari dovesse riuscire a volare a Roma, a Tursi resterebbe vacante un posto prezioso per la maggioranza e per la giunta Bucci, che si ritroverebbe anche senza assessore alla Mobilità e senza vicesindaco. Su questo fronte, però, è ancora tutto da decidere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Contratto per il ponte, Bucci: «Consegna entro il 15 aprile 2020»

  • Cronaca

    Voltri, arriva l'ordinanza anti alcol

  • Cronaca

    Crollo torre piloti, assolto in Appello il comandante Olmetti

  • Economia

    Gronda, trenta associazioni firmano manifesto in favore

I più letti della settimana

  • Cadavere murato in una villa nel milanese, potrebbe essere scomparso da Genova

  • Auto ribaltata in autostrada, traffico bloccato

  • Ritorna l'incubo delle cimici (anche in inverno): ecco perché, e come allontanarle

  • Incidente a San Fruttuoso, un ferito grave

  • Autotrasporto, dopo due giorni di blocco i tir riprendono la marcia

  • Incidente sul lavoro a Sestri Ponente; a Cornigliano ferita una donna in stazione

Torna su
GenovaToday è in caricamento