Nuova 'app' per segnalare guasti all'illuminazione pubblica

Il lampione davanti a casa è rotto? Dalla metà di febbraio i genovesi potranno segnalare il guasto attraverso il proprio smartphone o tablet, scaricando un'applicazione, sviluppata da Aster

Una nuova applicazione, che consentirà ai cittadini di segnalare guasti agli impianti dell'illuminazione pubblica genovese. Il Comune ha avviato la fase di sperimentazione della nuova app, sviluppata da Aster, e, concluso il periodo di test lo strumento sarà disponibile per tutti i genovesi dalla metà di febbraio.

L'applicazione - che funzionerà su smartphone e tablet Android, Ios e Windows Phone - consentirà di localizzare i punti luce nella loro esatta posizione geografica grazie alla geolocalizzazione che li identifica sulla base della connessione gps. Nel caso di mancanza di segnali sufficienti a definire una precisa posizione ci si potrà avvalere di una ulteriore modalità di ricerca.

Il software gestirà anche i feedback con i cittadini nelle fasi di ricezione e risoluzione della segnalazione, avvertendo della soluzione del problema per mezzo di un sms; nel caso in cui la segnalazione fosse già conosciuta e presa in carico da Aster, l'azienda informerà immediatamente il cittadino sulla tempistica della programmazione dell'intervento.

Tutti gli utenti che segnaleranno un guasto (anche quelli che ne segnaleranno uno già presente) verranno comunque avvertiti dell'effettuata riparazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Elezioni comunali 2017

      Comunali Genova, ballottaggio al via: la diretta

    • Incidenti stradali

      Schianto mortale in Valbrevenna, muore una donna di 67 anni

    • Cronaca

      «Elena è tornata», la gioia per il ritorno della 17enne scomparsa da Nervi

    • Incidenti stradali

      Investito da un'auto a Pontedecimo, 47enne grave al San Martino

    I più letti della settimana

    • Inquinamento dei mari, Goletta Verde: «In Liguria 10 punti con carica batterica elevata»

    • «Basta plastica in mare», la missione della Rainbow Warrior parte da Genova

      Torna su
      GenovaToday è in caricamento