Museo Luzzati e Villa Croce chiusi, allo studio soluzioni

L'assessore Barbara Grosso ha illustrato in consiglio comunale alcune idee per le due strutture: «Villa Croce ospiterà una sua collezione permanente». L'archivio del museo Luzzati potrebbe trasferirsi a Palazzo Ducale

Come di consueto il Consiglio comunale di martedì 23 ottobre 2018 è iniziato con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

Paolo Putti (Chiamami Genova) ha domandato notizie circa la soluzione della crisi del Museo di Villa Croce, ancora chiuso al pubblico dalla primavera scorsa, e sulla futura ricollocazione del Museo Luzzati, anch'esso chiuso al pubblico dall'1 giugno.

Per la giunta ha risposto l'assessore Barbara Grosso: «Villa Croce ospiterà una sua collezione permanente in un allestimento ideato dal comitato tecnico scientifico composto da personalità del mondo della cultura. È in corso una collaborazione con l'Accademia Ligustica per l'organizzazione di un evento annuale dedicato ai giovani artisti. Circa il Museo Luzzati sono allo studio delle soluzioni quali l'inserimento del Museo, in particolare dell'archivio, all'interno di Palazzo Ducale».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Al via le celebrazioni per il 25 Aprile, corteo in centro

  • Cronaca

    Delitto di Chiavari, attesa per l'autopsia. Proseguono gli interrogatori

  • Cronaca

    Tamponamento in A12, traffico in tilt verso la Riviera di Levante

  • Cronaca

    Indennizzi zona arancione, avanti con la suddivisione in "cerchi"

I più letti della settimana

  • Uccide il padre e si getta dalla finestra, tragedia a Molassana

  • Boccadasse, tra i turisti spunta anche... Ligabue

  • Investita all'uscita del ristorante, infermiera 56enne morta in ospedale

  • Tragico incidente sul Fasce, muore ragazzo di 16 anni

  • Muore stroncata da un malore a 25 anni, era in vacanza con il fidanzato

  • Delitto a Chiavari, ex collaboratore di giustizia ucciso in un parcheggio

Torna su
GenovaToday è in caricamento