Droga e giovani, altre due ragazze gravi in ospedale

Dopo la 24enne, anche la più giovane di 22 anni sta per lasciare l'ospedale Galliera, dove sono giunte in stato confusionale dopo aver aver assunto quantitativi elevati di stupefacenti

Sarà dimessa a breve anche l'altra ragazza, arrivata domenica sera all'ospedale Galliera con i sintomi di una sospetta overdose da crack. Ieri ha potuto fare ritorno a casa la ventiquattrenne di origini ecuadoriane. La più gioavane, una 22enne originaria del Marocco, è rimasta in ospedale qualche ora in più a causa di problemi di salute pregressi, legati ai bronchi.

Della vicenda si sta occupando la squadra mobile, guidata da Marco Calì. Il caso ricorda altri simili, avvenuti negli ultimi mesi, legati all'abuso di sostanze stupefacenti da parte di giovani. Per la morte di Adele, stroncata da un'assunzione eccessiva di mdma, si attende il processo per il suo fidanzato e l'amico.

Lo scorso maggio due ragazze furono trovate incoscienti in un appartamento di Borgoratti, sempre per aver assunto quantitativi massicci di droga. Poche ore dopo il ricovero la più giovane, minorenne come Adele, fu dichiarata deceduta. Due settimane più tardi, il 29 maggio, un'altra ragazza, una 17enne ecuadoriana, viene trovata priva di vita poco distante dall'ex biblioteca universitaria di via Balbi, accanto al corpo alcune siringhe usate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter contro auto della polizia, un morto

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Incidente al casello, un morto

  • A San Desiderio l'ultimo saluto a Luca

  • Tragedia a Borzoli, neonata muore nella notte

Torna su
GenovaToday è in caricamento