Ladro arrestato a giugno, due mesi dopo torna in carcere

Ervis Sefa, ventiduenne di nazionalità albanese, torna in carcere perché ritenuto responsabile di un altro furto, avvenuto in via Stassano a Pra'. Il giovane, arrestato a metà giugno, era già a piede libero

A metà dello scorso giugno era stato arrestato insieme ad altri tre connazionali, ritenuti responsabili di diversi furti in abitazione. Ieri mattina la polizia ha eseguito il provvedimento emanato dal gip di Genova con il quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere nei confronti di Ervis Sefa, ventiduenne di nazionalità albanese, con precedenti di polizia e irregolare sul territorio dello Stato.

Il giovane, nonostante sia stato arrestato solo due mesi fa, era libero perché non sottoposto nemmeno agli arresti domiciliari. Gli agenti della Squadra Mobile, nell'ambito di un'attività d'indagine denominata Revolving doors, coordinata dalla Procura della Repubblica di Genova, hanno raccolto consistenti elementi di reità a carico dello straniero in relazione a un furto in abitazione commesso in via Stassano a Pra'.

Si tratta del quarto ladro di appartamento arrestato nell'ultima settimana da parte della polizia di Genova.

Potrebbe interessarti

  • La triste leggenda del costruttore della Lanterna

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

Torna su
GenovaToday è in caricamento