Crisi di Piccapietra, Bordilli: «Allo studio sgravi per le aziende»

Il momento difficile dell'area di Piccapietra, dove di recente hanno chiuso Rinascente, Ca'Puccino e Moody, è approdato in Consiglio comunale

Il Consiglio comunale di oggi, martedì 12 marzo 2019, è iniziato come di consueto con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

Stefano Costa (Vince Genova) ha chiesto in che modo l'Amministrazione intenda incentivare l'insediamento di nuove attività commerciali nell'area di Piccapietra, dove hanno chiuso la Rinascente e Ca'Puccino e ora anche il Moody, in seguito al fallimento del gruppo Fogliani.

Per la giunta è intervenuta l'assessore Paola Bordilli: «stiamo seguendo con attenzione la situazione non solo di Piccapietra, ma dell'intera città, perché è nostro intendimento che le zone, e in particolare il centro cittadino, non rimangano vuote. Stiamo pensando a degli sgravi delle imposte comunali per tre anni per tutte quelle aziende che sceglieranno la nostra città per le loro attività e creeranno lavoro».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La cena non gli piace: aggredisce la madre disabile e minaccia di ustionarla

  • Cronaca

    Scontri in piazza Corvetto, dimesso dall’ospedale il giornalista ferito

  • Cronaca

    Busalla, incendio in un'azienda: a fuoco un camion

  • Cronaca

    Meningite, 18enne ricoverato in setticemia al Galliera

I più letti della settimana

  • Costa Crociere assume, 300 posti disponibili a bordo: come partecipare alle selezioni

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • Auto travolge scooter fermo, quattro feriti

  • Ritrovata la ragazzina scomparsa giovedì a Pra'

  • Forte odore di marijuana nelle scale del palazzo, i carabinieri bussano alla porta

  • Incidente a Genova Est, cinque feriti

Torna su
GenovaToday è in caricamento