Strage bus Erasmus, vittoria per le famiglie: il processo si farà

Nell'incidente avvenuto il 20 marzo del 2016 fra Valencia e Barcellona morirono tredici ragazze, fra cui la genovese Francesca Bonello

Il processo si farà. Lo ha deciso ieri la Corte d'Appello di Tarragona che ha accolto l'ultimo ricorso delle famiglie delle vittime, decise a chiarire eventuali responsabilità per l'incidente avvenuto in Spagna, in cui persero la vita tredici studentesse, di cui sette ragazze italiane in Erasmus.

Fra le vittime c'è anche la genovese Francesca Bonello. Prima di vedere accolte le loro richieste, i parenti delle ragazze si sono dovuti opporre a tre tentativi di archiviazione per Santiago Rodriguez Jimenez, 62 anni, autista del bus, accusato di omicidio colposo.

L'incidente avvenne il 20 marzo del 2016 fra Valencia e Barcellona. L'autista del pullman si sarebbe addormentato, finendo per schiantarsi. Ma ora sarà un processo a chiarire come siano andate davvero le cose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Scuole superiori: le migliori di Genova secondo la Fondazione Agnelli

Torna su
GenovaToday è in caricamento