Coronavirus, domenica sciopero dei dipendenti dei supermercati

La protesta legata ai lunghissimi turni di lavoro e alla sicurezza in cui opera chi lavora nella grande distribuzione

Dipendenti dei supermercati liguri in sciopero, domenica 29 marzo, per protestare contro i lunghi turni di lavoro e le condizioni di sicurezza in cui operano nei giorni di emergenza sanitaria legata al coronavirus.

Lo sciopero è stato proclamato dalle sigle sindacali a pochi giorni dalla richiesta che era stata avanzata di ridurre gli orari e chiudere nei festivi. Richiesta che i governatori delle regioni e il governo non hanno accolto: «In riferimento alla grave e difficile situazione in cui versa il Paese e la nostra Regione - fanno sapere in una nota Filcams Cgil Liguria - pur rendendoci conto della necessità di garantire l’apertura dei negozi di generi alimentari e generi di prima necessità, non possiamo che continuare a denunciare come le lavoratrici e i lavoratori di questo settore siano gravemente esposti a stress e pericolo contagio da Covid-19, lavorando ben oltre il normale orario contrattuale (40/50 ore settimanali)».

«Ormai in tutte le aziende vi è un tasso di assenteismo dovuto a malattia che va oltre il 50% e le giuste introduzioni del Governo sui benefici per congedi parentali e legge 104 andranno a ridurre ulteriormente gli organici - prosegue la nota - Ciò provocherà un ulteriore innalzamento delle ore di lavoro procapite non rendendolo più sostenibile ed esponendo quindi i lavoratori in modo ancora più esponenziale al potenziale contagio. Si rende necessario spalmare l’orario di lavoro delle singole aziende su sei giorni e non più su sette come avviene ora. Solo così si potrà continuare a dare un servizio essenziale per le prossime settimane». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui la decisione di dichiarare scioepro per l’intera giornata di domenica, su tutto il territorio nazionale. A oggi alcuni gruppi hanno già stabilito la chiusura domenicale, come per esempio Coop, mentre altri hanno scelto di ridurre l’orario di lavoro nelle giornate festiv

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

  • Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

Torna su
GenovaToday è in caricamento