Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il volo di Mirko", mamma Paola realizza il sogno del figlio morto nel crollo del Morandi | Video

 

Un volo nei cieli di Genova per guardare la città dall’alto, e realizzare il sogno che il figlio aveva sempre avuto e che non è riuscito a realizzare per colpa del crollo del ponte Morandi: Paola Vicini, la mamma di Mirko, il ragazzo di 30 anni morto il 14 agosto del 2018 nell’isola ecologica di Amiu, schiacciato da tonnellate di calcestruzzo e acciaio, è la protagonista di un commovente video condiviso dalla Polizia di Stato a pochi giorni dall’anniversario della tragedia.

A raccontare la vicenda è la dottoressa Federica Valle, psicologi del Servizio Psicosociale della Croce Rossa, che nei giorni successivi al crollo è rimasta al fianco di mamma Paola mentre attendeva notizie sul figlio, arrivate sotto forma della peggiore notizia soltanto 5 giorni dopo la tragedia. In quelle lunghe ore di ansia, dolore e cordoglio, però, Paola Vicini si era confidata con la dottoressa Valle, raccontandole il sogno che il figlio avrebbe da sempre voluto realizzare: volare su un elicottero della polizia. E così, due mesi dopo - il 15 ottobre 2018 - la dottoressa Valle è riuscita a organizzare un volo grazie alla collaborazione della Polstrada di Savona, che ha usato un elicottero del reparto Volo di Milano Malpensa.

Mamma Paola ha così indossato la felpa di Mirko, e per lui (e con lui) è salita a bordo e ha osservato la città dall’alto: “Il volo di Mirko”, così è stato intitolato il video, racconta per immagini e parole l’emozione di una mamma che si ritrova a vivere per il figlio ciò che lui avrebbe sempre voluto fare, e quella di un medico che ha vissuto sulla sua pelle il dolore di una madre, ed è riuscito a darle un po’ di conforto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento