rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022

VIDEO | Bocchiotti/Hager di Arenzano, i lavoratori: "Sciopereremo fino a quando non avremo risposte"

Troppo giovani per andare in pensione, troppo vecchi per restare nella sede di Hager/Bocchiotti di Arenzano, dove qualcuno lavora da più di 30 anni: con questa frase i dipendenti di Professional Solutions, in presidio permanente da oggi, venerdì 4 novembre, riassumono la loro situazione. Con loro, fuori dall'azienda in via Pian Masino, nell'area industriale del comune - tra bandiere, megafoni e musica - i rappresentanti sindacali: "Abbiamo ricevuto da parte della società, che fornisce prestazioni di manodopera all'interno della Bocchiotti, 24 lettere di trasferimento a Tortona indirizzate ad altrettanti lavoratori che operano nella sede di Arenzano da più di 30 anni - dicono Marco Gallo (Filt Cgil), Mirko Filippi (Fit Cisl) e Giovanni Ciaccio (UilTrasporti) -. La loro attività qui, in compenso, verrà svolta da lavoratori interinali, dunque protestiamo contro questa scelta. La società che lavora per la Bocchiotti sta facendo passare dei licenziamenti per trasferimenti: è una scelta inaccettabile e unilaterale. Abbiamo provato ad aprire una discussione e quando abbiamo dato la nostra disponibilità i lavoratori hanno ricevuto le lettere di trasferimento".

Non è la prima volta che succede: "Non è la prima volta che la Bocchiotti si comporta così - dicono ancora i rappresentanti sindacali - tre anni fa ci provò con un altro fornitore, gli venne revocato l'appalto con cambio di fornitore, per far diventare tutti lavoratori interinali. Avevamo minacciato lo sciopero di tutti i lavoratori e riuscimmo a ottenere il reintegro di tutti i lavoratori ma a distanza di anni siamo di nuovo qui davanti ai cancelli dell'azienda che vuole buttare via lavoratori che ritiene ormai 'vecchi', ma che non hanno ancora l'età pensionabile".

"Visto che la Bocchiotti decide di internalizzare - dicono i lavoratori - dovrebbe pensare prima a chi ha esperienza, a chi ha lavorato con lei da 30 anni. Ci siamo sacrificati molto per questa azienda e questo è il ringraziamento. C'è chi ha bambini piccoli, chi ha problemi vari, non tutti possono andare fino a Tortona ogni giorno. Da lunedì vogliono il nostro trasferimento a Tortona ma noi abbiamo un contratto a tempo indeterminato che ci lega a questo cantiere. Noi staremo qui 24 ore su 24 fino a quando non riceveremo risposte. Potremmo capire se non ci fosse più lavoro, e se l'azienda fosse costretta a trasferirci per questo motivo: ma il lavoro è aumentato, dunque non riusciamo a capire e siamo amareggiati". Tra gli esponenti politici che hanno fatto visita ai lavoratori per portare la loro solidarietà, Paolo Cenedesi, consigliere comunale della Lega di Arenzano.

Aggiornamento: dopo la giornata di protesta, il trasferimento è sospeso fino a giovedì. Lunedì ci sarà un tavolo in prefettura. Il presidio per il momento è sospeso.

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Bocchiotti/Hager di Arenzano, i lavoratori: "Sciopereremo fino a quando non avremo risposte"

GenovaToday è in caricamento