rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022

Salvini al San Martino: «Autostrade sospenda subito i pagamenti dei pedaggi». Video

Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell'Interno, nella mattinata di giovedì 16 agosto a Genova, ha puntato con decisione il dito contro Autostrade: «Fossi stato nei vertici di Autostrade avrei sospeso immediatamente il pagamento dei pedaggi, fin dal giorno stesso della tragedia. Invece che parlare di penali passino agli aiuti, si mettano una mano sul cuore e una sul portafogli, è una società che ha un utile di oltre un 1 miliardo di euro l'anno, e le nostre ambulanze e i nostri soccorsi stanno ancora pagando il pedaggio. Mi aspettavo lo facessero da subito. Prima facciano ammenda, poi riparleremo delle concessioni».

Nel pomeriggio la risposta di Autostrade: «Pedaggio gratuito per le ambulanze»

Nel lungo discorso di Salvini, due gli elementi principali: per il vicepremier, i soldi per la ricostruzione devono venire da Autostrade visto che hanno chiuso in utile, e la società doveva sospendere il pedaggio (per tutti, non solo per le ambulanze, ndr) da subito: «Non capisco perchè non l'abbia ancora fatto».

Il vicepremier ha visitato l'ospedale San Martino, in cui sono ricoverati i feriti, spostandosi poi alle camere mortuarie per incontrare i parenti delle vittime. Tornerà poi in giornata con tutta probabilità al ponte Morandi nel pomeriggio per ringraziare personalmente tutti i soccorritori: «Entro l'anno conto di assumere altri 1.500 Vigili del fuoco per metterli nelle condizioni di poter lavorare».

Purtroppo non è ancora definitivo l'elenco dei dispersi, mentre quello delle vittime sembra ancora destinato a salire.

A proposito di Autostrade, molto simile a quella di Salvini è la linea adottata dal premier Conte e dal vicepremier Di Maio, che dopo il vertice in Prefettura e prima di ripartire alla volta di Roma hanno sottolineato l'intenzione di avviare la pratica per la revoca delle concessioni ad Autostrade, puntanto il dito contro l'ipotesi pagamento penali: per il vice Di Maio, l'atteggiamento della società è «una vergogna».

Resta da vedere - qualora avverrà la sospensione del pagamento del pedaggio - quali modalità verranno perseguite dalla società: nel caso della frana di Arenzano nel 2016, Autostrade aveva predisposto un sistema di rimborsi che però era molto complicato. Il pedaggio di fatto si pagava, poi bisognava raccogliere le ricevute e presentarle ai Punti Blu in blocchetti da 20, dopo aver certificato che il tratto autostradale veniva percorso per giustificati motivi. Una complicazione burocratica che, di fatto, aveva scoraggiato molti.

Video popolari

Salvini al San Martino: «Autostrade sospenda subito i pagamenti dei pedaggi». Video

GenovaToday è in caricamento