rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022

VIDEO | Minuto di silenzio per ricordare Gioia e le vittime dell'alluvione 2011

Nel decennale della tragedia è stato piantato un albero di ulivo nel cortile dell'istituto Comprensivo Statale Marassi

Il nastro è verde come la speranza di non assistere più a un evento disastroso come fu per Genova l'alluvione del 2011, in cui morirono 6 donne. Il nastro è verde come le foglie dell'ulivo che è stato piantato nel cortile della scuola in piazza Galileo Ferraris per ricordare Gioia, la bimba e scolara di 8 anni annegata in via Ferregiano e le altre vittime. Si è inaugurata questa mattina la mostra "Le memorie dell'acqua" con i lavori dei bambini e delle bambine dell'Istituto Comprensivo Statale Marassi durante la cerimonia del decennale dell'evento calamitoso.

Commemorazione vittime alluvione 2011 in piazza Galileo Ferraris

Alle presenza del personale scolastico e delle autorità (il sindaco Marco Bucci, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, la consigliera della Città Metropolitana di Genova Laura Repetto, il presidente del Municipio III Bassa Val Bisagno Massimo Ferrante, il console onorario dell’Albania Giuseppe Durazzo), gli scolari hanno incontrato il Comitato parenti delle vittime e con loro hanno osservato un minuto di silenzio.

Alle 10.30 il corteo si è spostato all’incrocio tra corso Sardegna e corso De Stefanis dove, nei pressi della targa commemorativa, dove sono state deposte corone e fiori. La cerimonia si è conclusa alle 10.45 a Borgo Incrociati, all’incrocio con piazza Giambattista Raggi prima delle gallerie, con la deposizione di una corona seguita da un minuto di silenzio in memoria di Antonio Campanella vittima dell’alluvione dell’ottobre 2014.

Video popolari

VIDEO | Minuto di silenzio per ricordare Gioia e le vittime dell'alluvione 2011

GenovaToday è in caricamento