rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

VIDEO | Cure bimbi disabili, l'appello di Lella Costa: "Accelerare tempi"

Lella Costa, in scena il 31 marzo al Politeama genovese con 'Se non posso ballare... non è la mia rivoluzione', è stata protagonista di un piccolo fuori programma, a fine spettacolo, con un appello a non lasciare sole le famiglie dei bimbi disabili: "In sala c'è un papà che mi ha parlato di molti bambini che aspettano cure: sono il nostro presente, il nostro futuro. Dobbiamo credere e investire sul nostro futuro".

Quel papà è Marco Macrì, il pompiere genovese e genitore di un bimbo disabile che a ottobre aveva organizzato una manifestazione in piazza De Ferrari, sotto la sede della Regione, per protestare contro le infinite liste di attesa per le terapie di riabilitazione. E da lì non si è più fermato. Tanto che in queste ore sta organizzando un incontro per lunedì 11 aprile con tutti i candidati sindaco.

"Lo so che si fanno tanti appelli e ci sono sempre un sacco di emergenze - dice l'attrice - però, credo che ci sia qualcosa che dovrebbe essere la priorità per tutte e per tutti, in ogni situazione. Ed è la salute, la cura, il futuro di tutti i nostri bambini. Ci sono bambini che sono in attesa da un tempo smisurato di poter avere terapie riabilitative per diverse patologie. Siccome davvero sono loro il nostro futuro e il nostro presente, non occuparsene e non fare qualcosa per loro è imperdonabile. Quindi, vi invito con tutto il cuore a pensarci, metterci un pezzettino di cuore e fare qualcosa tutti insieme".

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Cure bimbi disabili, l'appello di Lella Costa: "Accelerare tempi"

GenovaToday è in caricamento