Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | San Martino, viaggio nel nuovo reparto dedicato al coronavirus

 

Cantiere aperto a tempo record all’ospedale San Martino, hub regionale per la gestione dell’emergenza coronavirus, per ricavare nuovi posti letto da riservare ai pazienti contagiati che hanno bisogno di supporto nella respirazione.

Nei giorni scorsi è stato aperto il cantiere per la realizzazione di un nuovo reparto ricavato dal nuovo blocco operatorio al secondo piano del Monoblocco, che avrebbe dovuto essere inaugurato proprio in questi giorni ma che è stato “trasformato” a causa dell’emergenza. Il nuovo blocco sfrutta lo spazio destinato a 10 nuove sale operatorie che nel progetto originale si sarebbero aggiunte alle 4 esistenti, un’area particolarmente estesa che sfrutta la centralizzazione al Monoblocco per l’assistenza completa ai pazienti.

Nei prossimi giorni, a lavori conclusi, dovrebbero dunque diventare disponibili 120 altri posti letto per terapie sub-intensive e intensive, quelle riservate ai pazienti più gravi che hanno bisogno di essere intubati. Il reparto è stato infatti allestito per trasformarsi in un’estensione della Rianimazione, essendo stato progettato per essere un nuovo blocco operatorio, e potrà così accogliere i pazienti più gravi.

«Stiamo lavorando ininterrottamente per garantire oltre 150 posti in terapia intensiva a Genova, che è più di quanto ne avesse l’intero sistema della Liguria», ha detto il governatore ligure Giovanni Toti. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento