Domenica, 21 Luglio 2024

VIDEO | L'ex mercato di via Bologna rinasce come centro di riuso e repair cafè

Il quartiere di San Teodoro vede tornare alla vita e alla comunità lo spazio dell'ex mercato comunale di via Bologna con il terzo Centro Surpluse di Amiu di taglia Large, dopo quelli Small di Coronata nato nel 2020 e del Ducale aperto nel 2021.

Presenti all'evento di inaugurazione l'assessore all'ambiente, Matteo Campora, il presidente Municipio Centro Ovest, Michele Colnaghi e Giovanni Battista Raggi, presidente Amiu Genova. All'inizio dell'evento è stata scoperta, alla presenza dei parenti, una targa a ricordo dei colleghi Amiu deceduti nel crollo del ponte Morandi Bruno Casagrande e Mirko Vicini.

Un percorso lungo e articolato, che, dopo due anni di lavori, ha permesso di riconsegnare al quartiere un ex mercato ampio oltre 300 metri quadrati - prima in disuso e fatiscente - ristrutturato e con grandi potenzialità e prospettive di utilizzo grazie a un sapiente recupero della struttura a cui è stato associato un accurato allestimento interno, che vede la creazione di una sala multimediale multifunzionale, uno spazio di book crossing e di condivisione di libri, con più zone espositive, spazi da dedicare a iniziative culturali, a laboratori ambientali, a eventi legati ai temi del riciclo creativo oltre a workshop legati all'upcycling (la trasformazione degli oggetti), al riparo e al riuso di oggetti.

A questo si accompagnano spazi esterni al coperto e allo scoperto con aiuole fiorite e spazi a disposizione dei frequentatori del Centro Surpluse e del quartiere.

Gli arredi provengono da donazioni del Centro Surpluse di Coronata, da alcuni cittadini e da un mercatino dell'usato. Altri sono stati creati su misura da artigiani locali sia con legno nuovo, sia con legno di recupero in base a un sistema di moduli, che ha permesso la realizzazione di tavoli, scaffali, librerie, sedute ed espositori.

Alcuni gadget come shopping bag, zainetti e astucci sono stati realizzati con il recupero degli striscioni pubblicitari dell'Ocean Race a cui sono stati aggiunti Rici-cubi (porta oggetti da inserire nei moduli) e porta attrezzi da muro inseriti nella zona dedicata ai laboratori. Nella zona ricezione esterna e coperta da una grande pensilina è stata allestita una postazione di pesa e catalogazione per la gestione dei flussi di materiale all'interno e all'esterno del Centro.

L'allestimento a moduli nasce da un progetto ad hoc nato nel 2018, a cura del Dipartimento Architettura e Design dell'Università di Genova, il cui desiderio era di creare configurazioni variabili a seconda delle esigenze a partire da un unico modulo. Il tutto in coerenza e coordinato con l'identità visiva e un nuovo brand caratterizzato da un logo (ora marchio registrato) selezionato tra quelli proposti dagli studenti in un workshop/contest.

Con lo stesso approccio è stato organizzato un workshop, dall'11 al 13 settembre, a cui hanno partecipato una ventina di studenti progettisti, a cui è stato chiesto di trasformare e rivalorizzare, attraverso i colori del marchio, una quarantina di sedie usate, quindi diverse, per dare loro una nuova vita e una nuova identità e caratterizzare nella sala multimediale del centro.

Il Centro sarà iscritto alla rete internazionale dei Repair Cafè, primo a Genova e in Liguria, un sistema di iniziative 'aggiustatutto' e una modalità di incontro e scambio di saperi e tecniche di riparazione, nato in Olanda nel 2010 che si è trasformato in un vero e proprio movimento diffuso in tutto il mondo. I Paesi con più Repair Café sono Paesi Bassi, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Canada e India.

Nel pomeriggio dalle 15 lo spazio è aperto al quartiere con il primo Open Day, che dà inizio al calendario di appuntamenti di sensibilizzazione con il primo laboratorio dedicato ad adulti e bambini e durante il quale si può anche personalizzare con il logo Surpluse un indumento, una maglietta, una tovaglietta o una borsa.

Altri eventi sono previsti anche nel mese di ottobre (il 5 e 26), novembre (il 14 e il 17) e dicembre (data da definire) aperte alle scuole dell'Istituto Comprensivo del quartiere e la partecipazione del Municipio Centro Ovest.

Si parla di

Video popolari

GenovaToday è in caricamento