Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Gita in Liguria per il sindaco Sala, lo “sketch” con Bucci e Toti: «Ciao Milano!»

Il primo cittadino di Milano ha fatto tappa a Santa Margherita Ligure per una giornata, e tra un aperitivo e una passeggiata è scattata l'autoironia

 

Aveva promesso che la Liguria sarebbe stata una delle prime regioni in cui avrebbe fatto tappa, per ringraziare dell’accoglienza anche in emergenza coronavirus, e così è stato: venerdì 26 giugno il sindaco di Milano, Beppe Sala, è arrivato a Santa Margherita Ligure, e non si è risparmiato in ironia.

Con il sindaco di Genova Marco Bucci e con il presidente della Regione, Giovanni Toti, Sala si è infatti prestato a un “siparietto”, ironizzando sull’ormai celebre tormentone “Ciao Milano”: in un video condiviso anche da Bucci, il sindaco del capoluogo lombardo ha intonato, appunto, “Ciao Milano”, salutando con la mano.

Una parentesi ironica in una giornata trascorsa anche con il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni: prima una passeggiata sul lungomare attraverso i locali dell’aperitivo, poi la visita al cantiere di lavori del porto cittadino, in ricostruzione dopo i danni subiti dalla mareggiata del 2018, grazie a fondi di Protezione Civile erogati attraverso Regione Liguria.

«Sono molto affezionato a questa regione e a questa zona della Liguria - ha detto Sala - il Golfo del Tigullio e le località che vi si affacciano sono tra le mete preferite degli italiani e dei turisti stranieri. Anche questa terra è stata spesso messa a dura prova. Ma i liguri sono persone che si danno un gran da fare e non si perdono d’animo, un po’ come i milanesi. Oggi, girando per le vie di Santa Margherita fino al porto, ho avuto la piena dimostrazione di questa operosità e del grande e legittimo desiderio di tornare alla normalità della Liguria. Abbiamo tutti bisogno di riprendere a vivere la nostra quotidianità in modo sereno e consapevole, sempre nel rispetto delle regole che l'emergenza sanitaria impone»

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento