rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024

VIDEO | "Caro governatore, caro sindaco", l'appello di Alessandro Bianchi per i bimbi disabili

Dopo Lella Costa e Daniele Raco, anche il comico Alessandro Bianchi ha rivolto un appello alla Regione, in particolare al presidente e assessore alla sanità, affinché si faccia qualcosa di concreto per sbloccare le cure per i bimbi disabili. Di recente in consiglio regionale è stata approvata all'unanimità una legge, per sbloccare le visite mediche per invalidità, ferme a causa della pandemia.

"Dopo mesi di incontri con il garante per l'infanzia, la Regione e i capigruppo in consiglio comunale, sono ben contento che abbiano approvato una legge per riassorbire, entro i tempi previsti dalla legge, le pratiche d'invalidità civili dei minori e non - commenta Marco Macrì, delegato Fand e Unione italiana ciechi e ipovedenti -. Resto però perplesso perché, almeno per i bambini, si poteva rispolverare il protocollo Boeri del 2017. Fa piacere che tutta la politica abbia accolto il mio invito a lavorare insieme e non litigare per ottenere un risultato unanime. Quindi questo voto unanime da parte della politica regionale rappresenta una piacevole sorpresa".

"Adesso serve fare in modo che i bambini e i malati oncologici abbiano la priorità per quello che riguarda la legge 104, i primi per la loro inclusione scolastica, perché se no a settembre non potranno avere i servizi come insegnante di sostegno, trasporto, parcheggio. Per i secondi invece per le loro labili condizioni. Nella sola provincia di Genova - conclude Macrì -, oltre mille bambini con problemi di neurosviluppo attendono un cambio di passo della Regione, che potrebbe avvenire con l'erogazione dei cinque milioni di euro, che la Regione deve al Corer, ente che eroga i servizi a questi bambini, permettendo così l'accesso alle terapie alla maggior parte dei bambini".

Copyright 2022 Citynews

Video popolari

VIDEO | "Caro governatore, caro sindaco", l'appello di Alessandro Bianchi per i bimbi disabili

GenovaToday è in caricamento