Successo per Vittorio Podestà in coppa del Mondo

La Coppa del Mondo di Roma regala nuovi successi al Barilla Blu Team. Alessandro Zanardi trionfa nelle prove a cronometro e su strada, Vittorio Podestà si impone nella gara contro il tempo dove Fabrizio Macchi riesce a cogliere un ottimo terzo posto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

La Coppa del Mondo di Roma regala nuovi successi al Barilla Blu Team. Alessandro Zanardi trionfa nelle prove a cronometro e su strada, Vittorio Podestà si impone nella gara contro il tempo e, sempre nella cronometro, Fabrizio Macchi riesce a cogliere un ottimo terzo posto malgrado una contrattura alla gamba. Le gare, iniziate venerdì a Lido di Ostia con le prove a cronometro e proseguite ieri ed oggi nello splendido scenario delle Terme di Caracalla con quelle su strada, si concluderanno questa sera con la staffetta mista che vedrà impegnati Alessandro e Vittorio, in squadra con Francesca Fenocchio.

Vittorio Podestà si conferma essere uno dei cronoman più forti al mondo. Nella cronometro infatti l'handbiker ligure, argento ai Giochi di Pechino 2008, è riuscito a mettersi alle spalle lo svizzero campione del mondo in carica Jean-Marc Berset e l'austriaco, bronzo iridato, Walter Ablinger. La prova su strada è stata invece caratterizzata da una serie di eventi sfortunati che ne hanno condizionato la performance: dopo una partenza nelle retrovie e una rimonta forsennata, l'handbike di Vittorio dapprima si è agganciata a quella del francese Franek, con conseguente caduta di catena e poi, a metà gara, è stato agganciato a sua volta dal compagno di nazionale Paolo Cecchetto. A quel punto il terreno perso e le energie spese non gli hanno permesso di rimontare. Vittorio è giunto al traguardo in nona posizione.

"Sono molto contento della vittoria nella prova a cronometro di venerdì - dichiara Podestà - sapevo di stare bene, perché la gara di Piacenza della settimana scorsa mi aveva fatto chiaramente capire di essere in buona forma e competitivo. Non ho comunque voluto rischiare e ho affrontato le curve in sicurezza, spingendo maggiormente nei rettilinei e, alla fine, sono anche andato più forte della settimana scorsa. In più, sono partito per primo e quindi i miei avversari erano facilitati dal fatto che avevano il mio tempo come punto di riferimento da battere, anche se alla fine così non è stato! Nella gara in linea, invece, potevo giocarmi il podio ma sono incappato in una delle gare più sfortunate della mia carriera: è la prima volta che mi capita di agganciare e rimanere agganciato ad una handbike".

Il cammino dei tre campioni verso i Giochi Olimpici di Londra 2012 prosegue anche su www.shareyourdream.it, il blog che segue le imprese dei tre atleti raccontando, come un diario di bordo, gli allenamenti, le gare e la vita attraverso fotografie, filmati e curiosità.

Nel frattempo, si avviano alla conclusione il progetto 'Un Sogno per Te' e l'iniziativa 'Un Sogno per gli Altri'. C'è tempo fino a giovedì 31 maggio per raccontare la propria impresa sportiva nella sezione Un Sogno per Te e avere l'opportunità di vincere un viaggio a Londra per assistere alle finali di Paraciclismo assieme al Barilla Blu Team, oppure per proporre, nella sezione Un Sogno per gli Altri, e realizzare un progetto sportivo di solidarietà a beneficio di un'associazione, una comunità o un ente, grazie al contributo che Barilla destinerà alla migliore iniziativa. Maggiori dettagli su www.shareyoudream.it .

 

Torna su
GenovaToday è in caricamento