Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Euro 2020, l'abbraccio (con lacrime) di Vialli e Mancini: un cerchio che si chiude a Wembley

Da quel maledetto 20 maggio 1992 in cui la Sampdoria perse la finale della Coppa dei Campioni contro il Barcellona al trionfo di Euro 2020 con la Nazionale Azzurra dell'11 luglio 2021, una data che entra di diritto nella storia del calcio italiano 

Un abbraccio lungo 29 anni, da Wembley a Wembley per un cerchio ideale che si chiude. Da quel maledetto 20 maggio 1992 in cui la Sampdoria di Vialli e Mancini perse la finale della Coppa dei Campioni contro il Barcellona al trionfo di Euro 2020 con la Nazionale dell'11 luglio 2021, una data che entra di diritto nella storia del calcio italiano. Per gli Azzurri è il secondo titolo Europeo dopo quello del 1968 e le due finali perse nel 2000 e nel 2012.

Un momento bellissimo ed intenso al termine di oltre due ore di sofferenza nel catino di Londra per i 'Gemelli del gol', due amici veri, che sono riusciti ad andare oltre ogni più rosea aspettativa riportando la Nazionale al posto che le compete dopo un periodo difficilissimo. La mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 sembrava una pietra tombale (almeno per il futuro prossimo) per le ambizioni dell'Italia in campo calcistico, ma in questi tre anni Roberto Mancini è stato capace di rimettere la chiesa al centro del villaggio al termine di un percorso non banale e con una rosa di giocatori che tanti reputavano non all'altezza delle big d'Europa. 

"Vedrete quando incontreremo quelle forti" era uno dei leit motiv della prima fase di Euro 2020 dopo un girone vinto in carrozza davanti a Galles, Svizzera e Turchia, senza dimenticare le critiche dopo il successo sofferto contro l'Austria agli ottavi di finale. Gli scettici sono però stati messi presto a tacere in un trittico di sfide di altissimo livello in una parte di tabellone difficilissima: superato di slancio il Belgio sono arrivate le due vittorie ai calci di rigore contro Spagna e Inghilterra per l'assalto al cielo di Chiellini e compagni. Una vittoria bellissima contro i maestri inglesi che, ancora una volta, dovranno aspettare per poter festeggiare il ritorno a casa del calcio. Ops, It's coming Rome.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Euro 2020, l'abbraccio (con lacrime) di Vialli e Mancini: un cerchio che si chiude a Wembley

GenovaToday è in caricamento