VIDEO | Torregrossa si presenta: «Un onore indossare la numero 9 della Samp»

Il nuovo acquisto blucerchiato, prelevato dal Brescia, si è presentato sui canali ufficiali della società

 

Ernesto Torregrossa è ufficialmente un giocatore della Sampdoria. L'attaccante proveniente dal Brescia è stato ufficializzato martedì 12 gennaio dalla società che ha comunicato "di aver acquisito a titolo temporaneo con obbligo di riscatto dal Brescia Calcio i diritti alle prestazioni sportive del calciatore nato a Caltanissetta il 28 giugno 1992. L’attaccante ha sottoscritto un contratto economico fino al 30 giugno 2025".

Torregrossa si è presentato ai tifosi con un video pubblicato sui canali ufficiali bluerchiati in cui ha raccontato di essere già stato vicino alla Samp in estate: «Anche se con qualche mese di ritardo sono contento di essere arrivato in una società così importante e storica dove ci sono stati tantissimi grandi giocatori. Spero possa essere il club della mia consacrazione dopo alcuni anni buoni a Brescia». 

Vestirà la maglia numero 9: «Una maglia molto importante - ha detto ancora Torregrossa - penso che chi la indossi abbia delle responsabilità, io voglio assumermele e sono orgoglioso di poter indossare una maglia così importante. Sono un attaccante molto generoso che gioca tanto per la squadra, ogni tanto faccio anche goal, ma quello che mi piace molto fare è tenere su la palla e cercare l'assist adattandomi a miei compagni di reparto per farli rendere al meglio». 

Un giocatore che piace a Ranieri e che può essere impiegato sia come prima punta classica che come seconda: «Lo scorso anno Ranieri venne a farmi i complimenti al termine del match giocato contro la Samp, non me lo aspettavo, essere allenato da un tecnico così importante mi fa davvero sperare di poter migliorare ancora anche se ho 28 anni».

Infine un pensiero ai tifosi: «So che è un momento molto difficile in tutti i settori. Per noi calciatori non avere i tifosi allo stadio è veramente terribile, spero che possano venire il prima possibile e godermi quello che ho visto da avversario e quello che ho visto anche allo stadio da bambino in occasione di un match tra blucerchiati e Livorno. Mi innamorai subito del Luigi Ferraris, spero di poter esultare presto sotto la Sud con i tifosi».

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento