Coronavirus: si ferma tutto lo sport, che succede in Serie A?

Il Presidente del Consiglio è stato chiaro, si ferma tutto lo sport in tutta Italia, Serie A compresa, ma quali sono ora gli scenari per Genoa e Sampdoria?

Si ferma lo sport. Tutto lo sport. Questa volta il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è stato chiaro. «Non c’è ragione per cui proseguano le manifestazioni sportive, non possiamo neppure consentire che proseguano le gare del campionato di calcio di Serie A, dispiace dirlo, ma i tifosi devono prenderne atto. Non consentiremo neanche che possano essere utilizzate le palestre. Tutto entrerà in vigore domattina».

Un decreto che non lascia spazio ad interpretazioni e che di fatto accoglie quanto richiesto dal Coni, che poche ore prima aveva annunciato la sospensione fino al 3 aprile di tutte le competizioni di squadra ad ogni livello.

La Serie A, così come tutti gli altri campionati, non possono far altro che adeguarsi. Ma nello specifico, cosa succederà ora?

- IL PRECEDENTE Si tratta di un unicum, o quasi. L'unico precedente di un campionato sospeso è datato 1915, scudetto assegnato al Genoa dopo l'entrata in guerra (Prima Guerra Mondiale) dell'Italia. Uno scudetto che fa ancora discutere dal momento che si sarebbe dovuta giocare l'ultima giornata del Girone Nord con la vincente che avrebbe dovuto sfidare la Lazio, vincitrice del Girone Sud. Dopo la fine delle ostilità scudetto assegnato al Genoa in quanto, secondo alcune testimonianze dell’epoca, il divario tecnico tra le due squadre era talmente ampio che l’esito della finale sarebbe stato scontato.

- IL CALENDARIO La Figc ha assicurato i club, il campionato verrà portato al termine. Sono rinviate le Giornate 27 e 28, due sole perché a fine marzo ci sarebbe stata la pausa per gli impegni delle nazionali. Quindi Roma-Sampdoria e Genoa-Parma, Sampdoria-Bologna e Brescia-Genoa. Dal 4 aprile si dovrebbe riprendere con la Giornata 30, quindi Sampdoria-Spal e Udinese-Genoa. Più difficile infatti che si propenda per lo slittamento di tutte le gare. La Sampdoria in seguito dovrà recuperare anche Inter-Samp.

- RETROCESSIONI Nel consiglio federale verrà discusso quello che di fatto è un vuoto normativo. In pochi sono convinti nel prendere provvedimenti in base all'ultima giornata disputata. Più facile che il campionato venga concluso, ma serve uno slittamento di Euro 2020 e ovviamente che la situazione italiana non peggiori prima del 3 aprile.

- COMPETIZIONI INTERNAZIONALI La cosa non tocca ovviamente a Samp e Genoa, ma è bene sottolineare come al momento le competizioni andranno avanti anche con le squadre italiane. Stadi chiusi, ma la decisione spetta ai singoli governi.

- ALLENAMENTI Le società professionistiche possono continuare ad allenarsi, quindi anche Genoa, Sampdoria e Virtus Entella potranno. Ovviamente a porte chiuse. Non sarà così per il calcio dilettantistico, come detto in apertura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

  • Coronavirus: aumento di casi nel centro storico di Genova, ma nessun cluster

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento