Serie A, l'apertura di Spadafora: «Ok ripresa con accordo sul protocollo»

Giornata importante in merito alla ripresa della Serie A, proprio nel giorno in cui la Francia decreta la fine della Ligue 1, il ministro Spadafora ha dato l'ok in caso di accordo sul protocollo

Giorni decisivi per Genoa e Sampdoria. Permangono seri dubbi sulla ripresa o sospensione della Serie A e la decisione francese (conclusione del campionato con scudetto al Psg e retrocessione di Amiens e Tolosa) potrebbe cambiare idee e scenari anche nel nostro Paese.

Si attende una presa di posizione del governo e a tal proposito è intervenuto giovedì 30 aprile a “Mi Manda Rai Tre” il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora: «In questi giorni il Comitato tecnico scientifico sta incontrando le varie componenti del mondo del calcio, non solo la Figc, per avere approfondimenti sul protocollo presentato. Se verrà trovata una sintesi tra il Comitato e la Federcalcio gli allenamenti potranno riprendere e questo avrà una ricaduta positiva anche sulla possibile ripartenza del campionato. Viceversa sarà il governo a decretare, per motivi di evidente emergenza sanitaria, la chiusura del campionato anche creando, nei limiti del possibile, le condizioni affinché il mondo del calcio paghi meno danni possibile».

Parole di apertura quindi, che lasciano ben sperare chi gradirebbe un ritorno in campo di Genoa e Sampdoria e per estensione dell'intera Serie A. «In questo secondo caso ci assumeremmo noi le responsabilità della decisione. Bisogna lanciare un appello anche alla Serie A per finire qui polemiche e scontri, perché il calcio deve essere anche in questo momento un simbolo di leggerezza, passione e gioco».

Interessante anche l'intervento sulle palestre, attività che anche a Genova freme per poter tornare a “produrre”: «proporremo entro l'inizio della prossima settimana al Comitato tecnico scientifico, perché le stiamo ultimando proprio in queste ore, le linee guida per la possibile riapertura dei centri sportivi e delle palestre, cosa che mi sta molto a cuore. E se il Cts dovesse convalidarle, vorrei poterle inserire già nel prossimo Dpcm che partirà dal 18 maggio».

Le parole di Spadafora hanno trovato consensi in Paolo Del Pino, il Presidente della Lega Serie A: «Apprezzo molto le parole del Ministro Spadafora e il suo appello. Da parte della Lega Serie A c’è stata e sempre ci sarà disponibilità a un dialogo costruttivo, nella certezza che il lavoro del ministro dello Sport e il nostro non possano che mirare a un bene comune nella sua accezione più ampia. È un momento tremendo per il Paese e per il mondo, solo uniti e compatti se ne uscirà insieme».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Del Pino è conoscio delle polemiche a cui una ripresa potrebbe dare incontro, come quella lanciata dai tifosi del Genoa mediante il gruppo Via Armenia 5r, ma «come tutti gli italiani vorremmo tornare a lavorare e a vivere la nostra vita quanto prima. Naturale che la Lega Serie A voglia giocare a pallone, sarebbe contro natura dire il contrario. Chi ha un mestiere vorrebbe sempre continuare a farlo. Se sarà possibile farlo rispettando norme e protocolli sanitari, bene. Altrimenti ci atterremo rigorosamente, come abbiamo sempre fatto, alle decisioni del Governo. Il Ministro può avere certezza del nostro spirito costruttivo e collaborativo e che la mia sintonia con il presidente della Figc Gravina è assoluta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento