menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diritti tv, la Serie A a Dazn col voto contrario di Genoa e Samp

I diritti tv della Serie A per il triennio 2021-2024 sono stati assegnati a Dazn. Lo ha deciso la Lega di serie A, riunita in Assemblea, con 16 voti favorevoli e 4 contrari, tra cui le due genovesi

I diritti tv della Serie A per il triennio 2021-2024 sono stati assegnati a Dazn. Lo ha deciso la Lega di serie A, riunita in Assemblea, con 16 voti favorevoli e 4 sfavorevoli. Tra le quattro società contrarie anche Sampdoria e Genoa con Sassuolo e Crotone a formare il gruppo del no. Favorevoli invece tutte le altre società di Serie A, tra queste anche lo Spezia.

Dazn diventa così il principale broadcaster della competizione per le prossime tre stagioni e offrirà la copertura di tutte e dieci le gare per una cifra di circa 840 milioni di euro, sette saranno in esclusiva e tre in co-esclusiva. Proprio su quelle tre gare proseguiranno le trattative tra Sky e Lega Serie A. 

Dazn in una nota dopo la decisione della Lega di Serie A di assegnare i diritti televisivi domestici del prossimo triennio ha scritto. «Per tre stagioni (2021-24), Dazn trasmetterà un totale di 266 partite (7 a giornata) di Serie A in esclusiva e un totale di 114 partite (3 a giornata) in co-esclusiva: un punto di svolta fondamentale nel passaggio del consumo sportivo dalla pay Tv tradizionale all'Ott e il più importante accordo di streaming sportivo mai realizzato in Europa». Non sono ancora noti i prezzi degli abbonamenti, ma si parla di un range tra i 30 e i 35 euro al mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento