rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sampdoria

Sampdoria, Viviano e Ferrari salutano: «Vestita la maglia più bella del mondo»

Luglio di addii in casa Sampdoria con il saluto di Emiliano Viviano e Gian Marco Ferrari, mentre la dirigenza lavora alla trattative per il nuovo portiere

E' un luglio di addii in casa Samp. Emiliano Viviano e Gian Marco Ferrari salutano Bogliasco e si preparano alle rispettive nuove avventure. Il portiere è già volato in Portogallo, direzione Lisbona, mentre il difensore tornerà a Sassuolo in attesa di una nuova sistemazione.

Strappalacrime il saluto del portiere, passato da pochi giorni allo Sporting Lisbona «Non credevo potesse succedere ma è arrivato il momento dei saluti. Non è mai facile cambiare - ha scritto Viviano sul proprio profilo Instagram -, soprattutto quando ci si sente a casa ma son state fatte scelte diverse e le devo accettare. Sono stati quattro anni indimenticabili: di battaglie sul campo, di risate e di amicizie vere. Ho avuto il privilegio di indossare e difendere la maglia più bella del mondo che è stata per me come una seconda pelle. Lascio dei compagni favolosi e una città, che fin dal primo giorno mi ha accolto come un figlio. Ringrazio lo staff, in particolare mister Sardini, la società e il presidente perché mi hanno sempre fatto sentire un giocatore importante. Infine ringrazio i tifosi e la gradinata, anche chi mi ha criticato qualche volta perché mi ha reso più forte. Chi verrà al mio posto, chi verrà in futuro, chiunque esso sia, sostenetelo perché alla fine l’unica cosa che conta è che indossa la maglia più bella del mondo, quello non cambierà mai...me lo avete insegnato voi! #ForzaSamp»

Di poche parole il difensore, "Grazie di tutto popolo BLUCERCHIATO”.

Intanto la dirigenza si muove per il mercato in entrata, molto vicina la chiusura per Jandrei. L'offerta blucerchiata per il portiere della Chapecoense ammonta a circa 3 milioni. Trattattiva vicina alla fumata bianca.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampdoria, Viviano e Ferrari salutano: «Vestita la maglia più bella del mondo»

GenovaToday è in caricamento