menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria: Viviano e De Silvestri ancora blucerchiati, Rizzo vicino al Bologna

Doppio colpo della Sampdoria che conferma in rosa sia Lorenzo De Silvestri che Emiliano Viviano, due dei migliori giocatori della stagione blucerchiata. Saluta tutti Samuel Eto'o, destinazione Turchia

Giorni movimentati a Bogliasco per il calciomercato blucerchiati. Doppio colpo in entrata, la Sampdoria ufficializza il riscatto di Lorenzo De Silvestri dalla Fiorentina e il rinnovo del prestito di Emiliano Viviano dal Palermo. Due tasselli fondamentali per la squadra.

«Lorenzo De Silvestri è ufficialmente un calciatore della Sampdoria. Il presidente Massimo Ferrero e il club blucerchiato sono infatti lieti di annunciare di aver risolto a proprio favore la partecipazione in essere con l’A.C.F. Fiorentina relativa al terzino romano». Questo il comunicato apparso sul sito del team blucerchiato.

Oggi invece l'annuncio di Viviano. I diritti sportivi del portiere fiesolano sono stati acquisiti a titolo temporaneo con obbligo di riscatto dall’U.S. Città di Palermo. «Onorato di proseguire questa bellissima avventura in maglia blucerchiata! Grazie Presidente @unavitadacinema e sempre forza @sampdoria !».

In partenza, ma non è una sorpresa, Samuel Eto'o ai turchi dell'Antalyaspor. Il camerunese ha già sostenuto le visite mediche nella giornata di ieri e si attende solo la firma sulla risoluzione con i blucerchiati per siglare un nuovo contratto triennale. Sorprende invece la possibile cessione del giovane Rizzo, direzione Bologna. Sei milioni messi sul piatto dai felsinei.

Infine nei movimenti "minori" riscattato Fedato dal Catania, mentre Fiorillo va alla Juventus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento